Green pass per viaggiare in Europa approvato, si chiamerà Certificato Eu Covid-19

Come funziona il nuovo Certificato Eu Covid-19 che sarà attivo da giugno.

di , pubblicato il
Green Pass per viaggiare in Europa

Il Parlamento Europeo ha approvato il certificato proposto dalla Commissione europea per tornare a viaggiare in Europa senza restrizioni. Il digital green pass si chiamerà Certificato Eu Covid-19 e includerà i dati dei cittadini inclusi i vaccini autorizzati dall’Ema o i certificati di guarigione, inclusi i test negativi al Covid-19.

Come funziona il Green Pass o Certificato Eu Covid-19 per viaggiare in Europa

Il Certificato Eu Covid-19 potrà essere valido da giugno, anche se ancora non ci sono notizie certe in merito, bisogna attendere l’esito del negoziato per renderlo operativo. Inoltre, per evitare ogni tipo di discriminazione è stato richiesto che i paesi europei debbano garantire test universali e accessibili a tutti. Ovviamente, i possessori del pass non potranno essere sottoposti a isolamento, quarantena o altri test. Il digital green pass per viaggiare in Europa potrà essere in formato cartaceo o digitale e attesta se una persona è stata vaccinata o se ha effettuato un test di recente con risultato negativo.

Tra le novità emerse in merito al certificato Eu Covid-19, la validità di 1 anno dal suo rilascio. Importante il punto in cui si certifica che i possessori di certificato Eu Covid-19 non potranno essere soggetti ad altre quarantene o autoisolamento. I Paesi Ue non potranno neppure richiedere altri test. Il portavoce della Commissione Ue, Eric Mamer, ha spiegato che:

«Nella proposta legislativa non c’è scritto che chi possiede un certificato digitale potrà viaggiare in Europa senza mai fare test o quarantena. Quello che c’è scritto è che, se nonostante il certificato vaccinale Covid uno Stato ritiene necessario introdurre misure, lo notificherà»

Il certificato Eu Covid-19 inoltre dovrà anche essere compatibile con altre iniziative, sarà certificato con la firma elettronica e i dati personali non potranno essere conservati nel paese in cui ci si reca.

In Italia si attende il pass vaccinale

Nel frattempo, anche in Italia si parla si parla da giorni del cosiddetto certificato verde, una sorta di pass che servirà per spostarsi tra regioni di colore diverso e che ugualmente dovrà contenere i dati dei cittadini che vogliono spostarsi, tra cui il tampone negativo, effettuato non più di 48 ore prima, il vaccino o il certificato che dimostra che il soggetto è guarito dal Covid-19 non più di 6 mesi prima.

Vedi anche: Certificato verde per gli spostamenti tra regioni, ancora dubbi: in Alto Adige arriva il Corona-pass

[email protected]

Argomenti: ,