Gomme invernali o catene a bordo: scatta obbligo dal 15 novembre, cosa sapere tra prezzi e rischi

Dal 15 novembre automobilisti costretti al cambio gomme o catene a bordo. Quanto costano mediamente e le cose da sapere.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Dal 15 novembre automobilisti costretti al cambio gomme o catene a bordo. Quanto costano mediamente e le cose da sapere.

Scatta il 15 novembre l’obbligo di catene a bordo o gomme invernali. Il rischio per chi non si adegua è pesante, si parla di multe fino a 335 euro. Nonostante le temperature di questi giorni non facciano pensare affatto all’inverno, come ogni anno arriva la fatidica data in cui gli automobilisti devono cambiare le gomme o dotarsi di catene nel portabagagli.

Obbligo gomme invernali o catene a bordo, multe salate per chi non si adegua

Da giovedì 15 novembre scatta il cambio degli pneumatici delle auto. Dalle gomme estive si passa a quelle invernali. L’obbligo rimarrà valido dal 15 novembre al 30 aprile 2019 ma ogni Comune può modificare le disposizioni in base alle condizioni meteo della zona. Da ormai diversi anni, grazie alla Legge n. 120 del 29 luglio 2010,  gli automobilisti sono chiamati a seguire le disposizioni relative al cambio gomme termiche. Quelle invernali, infatti, tengono maggiormente la strada anche in caso di frenata e aderiscono meglio all’asfalto. La differenza tra pneumatici invernali ed estivi si traduce in tasselli con incavi più profondi che aderiscono meglio al manto stradale, soprattutto nel caso di pioggia, neve o quando le temperature sono basse e modifica anche la percezione della strada. Solitamente, le gomme invernali possiedono la sigla M+S ossia Mud+Snow, Fango + Neve o “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S”, che identifica appunto la caratteristica di queste gomme.

Controllare le disposizioni dei vari Comuni

Come appena accennato, ogni Comune ha la facoltà di modificare l’ordinanza. Basta collegarsi al sito qui indicato per controllare tutte le disposizioni dei vari Comuni o Province in merito alla data limite in cui vale l’obbligo delle catene a bordo. Gli automobilisti sono dunque tenuti a munirsi o di catene a bordo, adatte alla propria auto, oppure di gomme invernali. La multa per chi non si adegua va da 41 a 168 euro nei centri abitati a 84 euro a 335 euro in autostrada o strade extraurbane.

I prezzi delle gomme invernali con un occhio a quelle di ultima generazione

Non è semplice facile orientarsi nel parco delle promozioni delle gomme invernali. Ogni singolo rivenditore offre varie promozioni e sconti che vanno dal 4×2, al Costo Zero di smontaggio/montaggio. Ad oggi gli pneumatici invernali sono prodotti estremamente raffinati, in grado di dare la massima performance non solo quando nevica o quando le temperature sono molto basse ma anche in condizioni di asciutto e bagnato. I produttori, insomma, stanno puntando a gomme in grado di muoversi con sempre maggiore efficacia sia su fondo innevato che su strade asciutte o bagnate al fine di garantire la sicurezza necessaria. Anche le gomme, insomma, si evolvono verso nuove generazione di sistemi di controllo e vanno di pari passo con i cambiamenti che investono anche le auto di ultima generazione. Da ciò si evince l’importanza di evitare le gomme low cost preferendo quelle di buona qualità. Mediamente, per acquistare gomme di buona qualità è necessario spendere almeno 300 euro, prezzo medio che può crescere a dismisura a seconda del tipo di auto e arrivare, in casi estremi, anche a 1000 euro. 

Leggi anche: Obbligo pneumatici invernali: cosa cambia dal 15 novembre e veicoli coinvolti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia