Gli 8 titoli bancari su cui investire per guadagnare tanti soldi nell’immediato futuro

La Bank of America Merrill Lynch ha stilato una lista di 8 titoli bancari su cui occorrerebbe investire.

di Chiara Lanari, pubblicato il
La Bank of America Merrill Lynch ha stilato una lista di 8 titoli bancari su cui occorrerebbe investire.

La Bank of America Merrill Lynch, accostata in più di un’occasione accanto al Milan e al suo rifinanziamento del debito, ha stilato di recente una lista di 8 titoli bancari su cui, secondo la sua analisi, occorrerebbe investire, in modo da poter guadagnare tanti soldi nell’immediato futuro (la stima viene fatta sui prossimi tre mesi). A riportare, qui in Italia, l’analisi della banca d’investimento con sede a New York è stato il portale Business Insider, che ha preso in esame gli otto titoli consigliati dalla banca Merrill Lynch, spiegando il motivo per cui ciascun titolo bancario suggerito sarebbe da comprare.

La lista degli 8 titoli bancari da acquistare

  1. Abbott Laboratories (ABT): l’azienda farmaceutica di Chicago dovrebbe nelle prossime settimane veder crescere il proprio fatturato grazie ad un nuovo prodotto per il monitoraggio del diabete.
  2. Automatic Data Processing (ADP): la ADP, provider di risorse umane che si occupa della gestione di software e servizi, con sede a Roseland, nel New Jersey, dovrebbe potenziare la propria produttività.
  3. Coca-Cola European Partners (CCE): il famoso marchio, con sede nel Regno Unito e con un fatturato che nel 2016 ha sfiorato gli 11 miliardi di dollari, dovrebbe aumentare ancora il suo valore grazie all’accordo con The Coca-Cola Co (KO).
  4. Discovery, Inc. (DI SCA): la celebre società che si occupa dello sviluppo e della gestione di canali televisivi telematici, con sede a Silver Spring, nel Maryland, dovrebbe beneficiare nei prossimi mesi della fusione con Scripps Network Interactive (SNI), avvenuta nel mese di marzo.
  5. Dover (DOV): la Dover Corporation (Illinois), specializzata nel campo energetico, potrebbe entrare a breve in una fase di crescita a seguito della decisione di separare le sue unità commerciali.
  6. Lowe’s Companies, Inc (LOW): la nota catena di negozi per il fai-da-te con sede nella Carolina del Nord potrebbe a breve fare il salto di qualità, grazie al passaggio di consegne che avverrà da qui alle prossime settimane negli alti piani dirigenziali.
  7. MGM Resorts (MGM): l’azienda di Las Vegas, che fonda il proprio business nel gioco d’azzardo, dovrebbe essere immune da un’eventuale guerra commerciale tra gli Stati Uniti e il resto del mondo.
  8. Qualcomm (QCOM): nonostante abbia lasciato sul terreno qualcosa come il 18 per cento del proprio valore da inizio anno, la Qualcomm sarebbe destinata a crescere. Fondamentale, per questo percorso, che la società incassi il via libera per l’acquisizione della NXP Semiconductors.

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banche italiane, Crisi delle banche, Economia Europa, Economia Italia, Economia USA