Germania pronta ad abbassare le tasse, la Merkel ci riprova

L'economia tedesca inizia a risentire degli effetti negativi dovuti alla crisi economica nei paesi mediterranei

di Enzo Lecci, pubblicato il
L'economia tedesca inizia a risentire degli effetti negativi dovuti alla crisi economica nei paesi mediterranei

La Cancelliera tedesca Angela Merkel potrebbe presto provare a riproporre al parlamento tedesco un piano per abbassare le tasse. A dichiararlo è stata la stessa lady di ferro durante una conferenza stampa con il primo ministro ungherese, Viktor Orban. La Merkel ha affermato che il compito del governo è quello di sostenere la crescita e, in questo senso, anche l’ipotesi di una riduzione delle tasse potrebbe avere un impatto positivo. In particolare la Cancelliera ha messo l’accento sulla possibilità che il programma di riduzione del carico fiscale possa stimolare la domanda europea e stabilizzare la domanda interna. Il governo tedesco potrebbe quindi riprendere in considerazione il programma di riduzione del carico fiscale da 6 mld di euro che, già a maggio, era stato bocciato dalla Camera Alta del Parlamento Tedesco a causa del parere contrario dei partiti di opposizione all’epoca convinti che una riduzione delle tasse in tempi di consolidamento del bilancio sarebbe stata una mossa suicida. A far cambiare idea alla Germania potrebbero però essere ora le evoluzioni negative della crisi dell’Eurozona. La Merkel ha infatti confermato che la Germania non sta riuscendo più a contenere gli effetti negativi provenienti dai paesi periferici. A tal riguardo la Merkel ha affermato che Berlino sta provando a “sostenere la crescita, mantenendo la domanda interna alta nei confronti dei prodotti provenienti da altri paesi della zona euro”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa