Germania apre all’acquisto di bond da parte della Bce

Berlino resta rigidissima sugli Eurobond

di Enzo Lecci, pubblicato il
Berlino resta rigidissima sugli Eurobond

La Germania sembrerebbe essere meno rigida in merito all’ipotesi di acquisto di bond di quei paesi in difficoltà da parte della Bce.  A lasciare intravedere alcuni spiragli su questa questione è stato il vice portavoce di Angela Merkel Georg Streiter, secondo il quale Berlino ha piena fiducia nella Bce e l’istituto guidato da Draghi sta sicuramente facendo il suo dovere su questa questione. Steiter ha anche affermato che la possibilità che Berlino possa lanciare un’azione legale nel caso in cui la Bce decida di acquistare bond dei paesi in difficoltà è priva di fondamento e inattuabile. Con questa presa di posizione il portavoce della Merkel ha  messo a tacere le tante velleità emerse nel parlamento tedesco proprio su questa opzione e al contempo ha ridato fiato ai rumors su un possibile via libera di Berlino all’acquisto di bond da parte della Bce. In relazione agli Eurobond invece la posizione della Germania non sembra essere cambiata. L’Esecutivo tedesco infatti continua a ritenere completamente controproducenti rispetto agli interessi tedeschi la possibile emissione di titoli di debito comune a livello europeo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Euro