Fondi pensione e l'”helicopter money” mascherato contro i tassi negativi

La Banca Nazionale Svizzera ha bocciato l'idea di trasferire i profitti ai fondi pensione, ma ha avvertito che potrebbe tagliare ancora i tassi. Si va verso una forma mascherata di "helicopter money"?

di , pubblicato il
La Banca Nazionale Svizzera ha bocciato l'idea di trasferire i profitti ai fondi pensione, ma ha avvertito che potrebbe tagliare ancora i tassi. Si va verso una forma mascherata di

I tassi in Svizzera potrebbero diventare ancora più negativi. Lo ha dichiarato nei giorni scorsi il governatore Thomas Jordan, che ha aggiunto che la Banca Nazionale Svizzera (BNS) starebbe valutando anche l’ipotesi di aumentare contestualmente la franchigia concessa alle banche sulle loro riserve di liquidità in eccesso rispetto ai coefficienti minimi regolamentari, così da non penalizzare ulteriormente i loro margini.

Da anni, l’istituto tiene i tassi al -0,75% per porre un freno al franco svizzero, ma un numero crescente di imprese elvetiche, anche esportatrici, si mostra ormai convinta che gli svantaggi dei tassi negativi abbiano superato i vantaggi.

Da qui, l’ipotesi che la BNS trasferisca almeno parte dei suoi profitti ai fondi pensione, tra gli investitori più penalizzati dai bassi rendimenti vigenti sui mercati internazionali. Sempre Jordan ha spiegato che la banca centrale stessa sia soggetta alle ampie fluttuazioni dei mercati, registrando un anno elevati profitti e un altro forti perdite. Dunque, almeno per adesso non vi sarebbe alcun accredito di utili per i fondi pensione, fatto salvo che queste sarebbero decisioni di natura fiscale e che spetterebbe al governo assumere, ha specificato il governatore.

Ma la smentita di per sé conferma che il dibattito adesso si stia spostando, non solo in Svizzera, su come rendere più efficace l’apparato dei potenti stimoli monetari messi in campo negli ultimi anni. Avanza l’idea di mettere in pratica il cosiddetto “helicopter money”, vale a dire il trasferimento diretto di denaro ai cittadini, così da stimolare l’inflazione e i consumi. Nel caso specifico, però, il beneficio andrebbe tutto a vantaggio dei risparmiatori che accantonino risorse per la vecchiaia con l’adesione a un apposito piano previdenziale e solo indirettamente la generalità dei cittadini.

Soldi a casa di tutti i cittadini spediti dalla BCE?

Fondi pensione danneggiati dai tassi negativi

La ratio della misura sarebbe di migliorare i rendimenti dei fondi pensione, consentendo agli iscritti di beneficiare in futuro di un’integrazione all’assegno più sostanziosa, così da spronarli oggi a risparmiare di meno e a consumare di più, sostenendo l’economia nel suo complesso e consentendo alla banca centrale di centrare il target d’inflazione.

I tassi negativi, infatti, starebbero sortendo i risultati opposti a quelli desiderati, disincentivando i consumi per la necessità di risparmiare di più per ottenere un dato reddito futuro.

Se il fallimento dei tassi zero ce lo spiegò Modigliani negli anni Cinquanta

Le banche commerciali in Svizzera pagano ogni anno 2 miliardi di franchi per via dei tassi negativi, tant’è che alcune stanno già girando questi costi alla clientela. Credit Suisse ha annunciato nei mesi scorsi che applicherà un saggio d’interesse dello 0,75% sui conti dei clienti sopra i 2 milioni di franchi, mentre Postfinance stangherà i conti sopra 250.000 franchi, la metà dei 500.000 inizialmente annunciati.

Questo sistema finanziario non si regge in piedi, anche perché le banche centrali non stanno affatto raggiungendo gli obiettivi che si erano prefissati. Da qui, la ricerca di soluzioni meno dolorose e anche bizzarre, il segno di una disperazione sempre più lampante tra i banchieri centrali. E le smentite della BNS non implicano che il tema di come compensare i fondi pensione delle perdite non venga ripreso più in là e non solo in Svizzera. Per il momento, è stata gettata la pietra nello stagno per verificare la portata delle onde concentriche.

[email protected] 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,
>