Fiscal Compact

Il Fiscal Compact è un accordo tra i paesi membri dell'Eurozona, siglato nella primavera del 2012, che prevede la riduzione del rapporto tra debito e pil entro il 60% in 20 anni. Pertanto, ogni governo è tenuto a tagliare il 5% della quota di debito eccedente il 60% del pil all'anno. Approvato dal Parlamento italiano quasi all'unanimità, oggi quasi tutti i partiti lo temono, in quanto l'Italia non avrebbe ancora i requisiti per ottemperare all'obbligo assuntosi.

1

Legge di bilancio, tra Renzi e UE ballano 14 miliardi

L'Italia rischia una lettera di richiamo dalla UE sulla legge di bilancio 2017, che non rispetta gli impegni assunti in sede europea. La differenza con i conti di Bruxelles arriva fino a 14 miliardi.

Leggi di Giuseppe Timpone
2

Debito italiano nel mirino della UE: domani la lettera di avvertimento

Il debito pubblico italiano è nel mirino della Commissione europea, che domani invierà un avvertimento formale. Serve la manovra da 3,4 miliardi al più presto.

Leggi di Giuseppe Timpone
3

La UE domani ci richiamerà sul debito pubblico

Il debito pubblico italiano è nel mirino della Commissione europea, che domani invierà un avvertimento formale. Serve la manovra da 3,4 miliardi al più presto.

Leggi di Giuseppe Timpone
4

Fiscal Compact, tassi BCE e l'accerchiamento possibile dell'Italia

Fine degli stimoli BCE più vicina e la chiedono adesso anche i francesi. Dopo la vittoria di Macron, le prospettive per l'Italia nell'Eurozona non sono affatto migliorate.

Leggi di Giuseppe Timpone
5

Armonizzazione fiscale: Germania e Francia vogliono tartassare le imprese europee

Francia e Germania puntano ad accentrare la tassazione sulle imprese in Europa. La proposta farà felice il governo italiano, ma non la nostra economia.

Leggi di Giuseppe Timpone
6

Conti pubblici, perché Renzi non è credibile sullo scontro con l'Europa

Scontro tra Matteo Renzi e UE in chiave elettorale. Il segretario del PD chiede altri 150 miliardi di flessibilità fiscale in 5 anni e parla di pregiudizio contro l'Italia. Ma dobbiamo credergli?

Leggi di Giuseppe Timpone
7

Dalla riforma Fornero al pareggio di bilancio, la politica italiana si conferma miope

Riforma Fornero e conti pubblici sono oggetto di ripensamento degli schieramenti, dopo che per anni si sono mostrati quasi dogmatici sulle misure da loro stessi approvate. Non un buon biglietto da visita per gli elettori.

Leggi di Giuseppe Timpone
8

Come l'Italia è riuscita in pochi giorni a passare da suddita a protagonista in Europa

Il Consiglio europeo di domani rischia di avere esiti nefasti per l'asse franco-tedesco. L'Italia ha smesso di avere paura e adesso non è più fuori dai giochi su euro, migranti e altre misure.

Leggi di Giuseppe Timpone
9

Perché alla Germania di Frau Merkel conviene un accordo con i "populisti" euro-scettici

La Germania farebbe asse con i "populisti" alla Matteo Salvini per convenienza e non solo e tanto per resa. Ecco lo scenario che avremmo davanti e perché lo sconfitto sarebbe il presidente Macron.

Leggi di Giuseppe Timpone
10

L'Europa paga l'ipocrisia in favore dei governi del PD, ecco perché non è credibile sul deficit

Il deficit al 2,4% spaventa i mercati, ma l'Europa ha concesso di più ai governi del PD. I bilanci non sono stati valutati con obiettività e oggi le critiche di Bruxelles appaiono ipocrite e non credibili.

Leggi di Giuseppe Timpone
11

La frase da dimenticare di Moscovici, che favorisce la protesta violenta

Perché l'atteggiamento della Commissione europea verso l'Italia potrebbe provocare violenze in giro per il Vecchio Continente.

Leggi di Giuseppe Timpone