Fed divisa sulle misure di stimolo all’economia, analisti puntano su rinvio

Il Fomc della Fed si presenta diviso all'attesissimo appuntamento. Secondo Nomura le nuove misure sono possibili solo a settembre

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il Fomc della Fed si presenta diviso all'attesissimo appuntamento. Secondo Nomura le nuove misure sono possibili solo a settembre

Non sarà affatto una due giorni tranquilla quella che attende la Fed, il cui comitato di politica monetaria (Fomc) si riunirà oggi e domani per le consuete decisioni suoi tassi. Da alcuni giorni l’incontro della Fed, assieme al summit della Bce in agenda il prossimo giovedì, è al centro dell’attenzione degli investitori. In molti infatti ritengono che le due riunioni possano portare a nuove misure di stimolo all’economia. Mentre nel caso della Banca Centrale Europea appare abbastanza probabile, non fosse altro per le tante promesse degli ultimi giorni, l’introduzione di misure di stimolo, nel caso della Fed la situazione è decisamente più complessa. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate sul New York Times infatti il Fomc della Fed sembrerebbe essere diviso sulla strada da intraprendere. Alcuni consiglieri, guidati dal vicepresidente Janet Yellen, sarebbero favorevoli all’introduzione di una serie di misure di stimolo monetario, per cercare in questo modo di compensare il rischio di un crollo dell’Eurozona. Un altro gruppo di consiglieri sarebbe invece nettamente contrario questa prospettiva. Per questo secondo fronte si potrebbe iniziare a parlare di misure di stimolo solo a partire da settembre. La stessa data indicata dagli analisti di Nomura che oggi hanno diffuso un report molto interessante sulla possibilità che la Fed decida o meno nuove misure di stimolo monetario.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia USA