Europa, rivoluzione streaming: da aprile cambia tutto

Dopo la decisione presa dall'Unione europea, il concetto di "Home, sweet home" perderà di valore per i contenuti in streaming.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Dopo la decisione presa dall'Unione europea, il concetto di

Quella a cui stiamo per andare incontro è una vera e propria rivoluzione. I propri contenuti in streaming, per i quali ci si è abbonati, potranno essere visti anche se non si è temporaneamente nel proprio Paese. Se, ad esempio, ho un abbonamento a Netflix e risiedo in Italia, durante una vacanza in Francia avrò la possibilità di continuare a vedere Netflix in streaming su tv, smartphone e tablet. Fino ad oggi, ciò non è mai stato possibile. Infatti, quando si valicavano i confini nazionali, lo streaming della propria serie tv preferita o partita della squadra del cuore veniva irrimediabilmente interrotto, fino a quando non si tornava a casa. Adesso, dopo la decisione presa dall’Unione europea, il concetto di “Home, sweet home” perderà di valore, almeno per quanto riguarda i contenuti in streaming, di cui si sono acquisiti i diritti di visione sottoscrivendo in precedenza un abbonamento.

Un esempio pratico

Prendiamo come esempio uno studente universitario (lo chiameremo Paolo) che deve partire in Erasmus, destinazione finale Lubiana (Slovenia). Paolo è un grande appassionato di calcio e ha un abbonamento a Sky per vedere il campionato di Serie A dove gioca la sua squadra del cuore. E’ arrivato il momento di partire, Paolo deve salutare l’Italia e trascorrere diversi mesi in Slovenia. E’ il mese di dicembre, c’è ancora tutto un girone di ritorno da disputare. Fino a ieri, Paolo non avrebbe potuto vedere in streaming le partite della Serie A e quindi – molto probabilmente – avrebbe disdetto l’abbonamento. Adesso, invece, grazie alla nuova legge, Paolo può guardare tutte le gare che desidera, come se fosse in Italia. Lo stesso vale per piattaforme che offrono contenuti in streaming come Mediaset Premium, Now Tv, Premium Play, Netflix e Spotify. Una rivoluzione che lascia tutti contenti, una volta tanto.

Leggi anche: IPO Spotify si avvicina, ma la musica in streaming è un vero affare?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia

I commenti sono chiusi.