Etichette carburante, nuovi nomi benzina, diesel: cosa cambia dal 12 ottobre e come riconoscere i simboli europei

Dal 12 ottobre arrivano le nuove etichette europee per benzina, diesel e gas. Come abituarsi ai nomi e dove si trovano.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Dal 12 ottobre arrivano le nuove etichette europee per benzina, diesel e gas. Come abituarsi ai nomi e dove si trovano.

Grandi cambiamenti da venerdì 12 ottobre per le etichette di benzina e diesel. Chi dovrà fare rifornimento al distributore, ma anche chi acquisterà un’auto nuova, dovrà abituarsi a nuovi nomi dei carburanti grazie ad una direttiva dell’Unione europea, Dafi, che vuole uniformare le etichette allo scopo di uniformare e diffondere un’infrastruttura per i combustibili alternativi. Misura che dovrebbe essere attivata in futuro anche per le auto elettriche. Ad essere interessati alla misura sono tutti i veicoli leggeri e pesanti, due e quattro ruote, automobili e autobus.

Come cambiano le etichette di benzina e diesel

Tra pochissimi giorni gli automobilisti dovranno iniziare a familiarizzare con le nuove etichette, che saranno identiche nei 28 Paesi dell’Unione Europea più Islanda, Lichtenstein, Norvegia, Macedonia, Serbia, Svizzera e Turchia. Nel caso della benzina i simboli sono circolari, per il gasolio quadrati e per i gas a forma di rombo. Per la benzina la nuova sigla sarà la E mentre per il diesel la B. Le nuove sigle saranno accompagnate da un cerchio con all’interno la lettera che identifica il carburante e la percentuale di componenti bio. Nel dettaglio:

  • la sigla E5 identifica la benzina che contiene il 5% di alcol etanolo
  • la sigla E10 identifica la benzina che contiene il 10% di componenti bio
  • la sigla E85 identifica la benzina che contiene l’85% di componenti bio
  • la lettera B7 identifica il diesel che contiene il 7% di componenti bio,
  • la lettera B10 identifica il diesel che contiene il 10% e
  • la lettera B100 invece vale per il puro biodiesel.
  • la sigla Cgn identifica il metano per auto
  • la sigla Lpg vale per i mezzi pesanti ossia il Gpl 
  • la sigla Lng invece indica il metano liquido
  • H2 è la sigla identificativa dell’idrogeno

Dove si troveranno le etichette

Gli automobilisti troveranno le nuove etichette da identificare:

  • Vicino al tappo o sullo sportello del serbatoio
  • nelle concessionarie e negli autosaloni
  • sul manuale di uso e manutenzione cartaceo o elettronico,
  • sulla pistola del distributore di carburante
  • nelle concessionarie e negli autosaloni

Leggi anche: Carburanti: cambiano i nomi di benzina e diesel dal 12 ottobre, ecco come distinguere le etichette

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia