Ethereum, “alta probabilità di superare i bitcoin”, la previsione di Goldman Sachs

L'ecosistema Ethereum fornisce un modo per creare nuove applicazioni sulla sua piattaforma, hanno scritto gli analisti di Goldman Sachs.

di , pubblicato il
Ethereum

Un rapporto trapelato dal gigante di Wall Street Goldman Sachs ha dato a ethereum – la seconda più grande criptovaluta con una capitalizzazione di mercato di circa 250 miliardi di dollari rispetto ai 660 miliardi di dollari di bitcoin – una “alta probabilità di sorpassare il bitcoin come riserva di valore dominante”. Ma quali sono i motivi che hanno portato Goldman Sachs a tale previsione?

Ethereum e il suo vantaggio competitivo

“L’ecosistema di Ethereum, spiega Goldman Sachs nel suo report, supporta contratti intelligenti e fornisce un modo per creare nuove applicazioni sulla sua piattaforma”. Ne sono un esempio gli NFT (non fungible token): si tratta, sostanzialmente, di un tipo speciale di token crittografico utilizzato per digitalizzare l’arte, oggetti da collezione o, comunque, qualcosa di unico. I token non fungibili, infatti, vengono emessi in gran parte sulla blockchain di Ethereum.
In particolare, si legge nel report di Goldman Sachs:

“La maggior parte delle applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) vengono costruite sulla rete Ethereum. Anche i token non fungibili (NFT) emessi vengono acquistati utilizzando Ether. Il maggior numero di transazioni in Ether rispetto a Bitcoin riflette questo predominio”.

Negli ultimi 12 mesi, la crescita di ethereum è stata di gran lunga superiore rispetto a quella di bitcoin: + 1.000% contro il +300% registrato dalla più famosa delle cripto.
Nel frattempo, spiegano alcuni esperti, i tanto attesi aggiornamenti a ethereum, iniziati alla fine dello scorso anno e progettati per ridurre i suoi altissimi costi di transazione, potrebbero aiutare il prezzo della cripto a raggiungere vette mai viste prima.

Fonte: Forbes.com

 

Articoli correlati

Argomenti: