Elon Musk potrebbe vendere le sue azioni Tesla nel tentativo di risolvere la crisi alimentare, ma soltanto a questa condizione

Con una donazione di 6 miliardi di dollari (il 2% della sua ricchezza), Elon Musk potrebbe salvare la vita di 42 milioni di persone.

di , pubblicato il
Elon Musk scopre che i Bitcoin non sono eco-friendly e li fa crollare

David Beasley, direttore del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite, ha recentemente affermato che i miliardari devono farsi avanti e aiutare le persone in grande difficoltà.
Per Beasley, 6 miliardi di dollari potrebbero salvare la vita di ben 42 milioni di persone.
Così, Elon Musk, l’uomo più ricco del mondo, ha dichiarato che non avrebbe alcun problema a vendere parte delle sue azioni Tesla se soltanto le Nazioni Unite riuscissero a dimostrare come il denaro risolverà la crisi.

Elon Musk, il 2% della sua ricchezza potrebbe aiutare 42 milioni di persone

Elon Musk è attualmente l’uomo più ricco del mondo. Secondo il Bloomberg Billionaires Index, il suo patrimonio netto è di circa 311 miliardi di dollari. Quindi, 6 miliardi di dollari sarebbero il 2% della sua ricchezza. Con una tale donazione resterebbe comunque l’uomo più ricco del pianeta, davanti a Jeff Bezos di almeno 100 miliardi di dollari.
Elon Musk, però, ha contestando l’affermazione secondo cui l’importo risolverà l’attuale crisi della fame, affermando su Twitter che non avrebbe alcun problema a vendere parte delle sue azioni Tesla se le Nazioni Unite riuscissero a dimostrare come il denaro risolverà la crisi.
Così, Beasley ha risposto alle parole Musk come segue: “Posso assicurarti che disponiamo dei sistemi per la trasparenza e la contabilità open source”. Inoltre, lo stesso ha voluto chiarire che i 6 miliardi di dollari, ovviamente, non risolveranno la fame nel mondo. “Questa è una donazione una tantum per salvare 42 milioni di vite durante questa crisi della fame senza precedenti”.
Beasley del World Food Programme ha ripetuto il suo appello ai miliardari, chiedendo loro di farsi avanti nel compito di risolvere la fame nel mondo.

Articoli correlati

Argomenti: