Elezioni in Grecia: Evitato un default disordinato

Nessun downgrade di Fitch sui paesi dell'area euro in Rating Watch Negativo

di Enzo Lecci, pubblicato il
Nessun downgrade di Fitch sui paesi dell'area euro in Rating Watch Negativo

L’esito delle elezioni in Grecia sembrerebbe aver messo di buon umore l’agenzia di rating Fitch, l’unica tra le tre sorelle che si è accorta che, perlomeno nel breve periodo, i rischi per la tenuta dell’area Euro sembrerebbero essersi allentati. In un report diffuso dagli analisti si sottolinea infatti che la vittoria di conservatori di Nea Democratia, ha scongiurato il rischio di un default disordinato della Grecia nonchè l’ipotizzata uscita di Atene dall’Euro. Alla luce di queste evoluzioni, l’agenzia Ficht ha annunciato che non sarà messa alcuna valutazione relativa a quei paesi dell’area Euro in Rating Watch Negativo. In altre parole l’allontanarsi dell’uscita della Grecia dell’euro ha salvato quei paesi che hanno un outlook negativo e che inevitabilmente sarebbero stati colpiti da un downgrade. Il report di Fitch non però tutto a rose e fiori. Secondo gli analisti infatti la crisi in Grecia e nell’area Euro resta intesa e il nuovo governo di unità nazionale dovrà proseguire sulla strada dall’austerità fiscale e della riforma strutturale. Politiche che non incontreranno il favore di un popolazione dissanguata da una crisi sempre più forte. L’allarme di Fitch in particolare riguarda la posizione posizione di liquidità del paese che si sta lentamente deteriorando.      

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Default Grecia, Economie Europa

I commenti sono chiusi.