Elezioni amministrative Sicilia 2013: risultati in tutte le province

A Messina prosegue a rilento lo spoglio a causa di un errore grave nel conteggio dei voti. Confermato il trend nazionale del successo territoriale del Pd

di , pubblicato il
A Messina prosegue a rilento lo spoglio a causa di un errore grave nel conteggio dei voti. Confermato il trend nazionale del successo territoriale del Pd

Ore 11.40:  Felice Calabrò del centrosinistra prende le distanze evitando il ballottaggio in extremis: con il 50,19% si prepara a diventare il nuovo sindaco di Messina al primo turno. Accorinti si ferma al 23,74%. Scrutinate 226 sezioni su 254   I due giorni appena trascorsi hanno visto 67 Comuni italiani interessati al ballottaggio delle comunali: in Sicilia invece si sono tenute le elezioni amministrative 2013 (primo turno). Chiamati alle urne ben 142 comuni nell’isola e le e 4 città capoluogo. Riflettori puntati soprattutto su Messina, dove un errore grossolano ha ritardato fino alla mattinata di oggi lo spoglio.

Elezioni amministrative Sicilia 2013: Ragusa al ballottaggio

I cittadini di Ragusa saranno chiamati nuovamente alle urne il 23 giugno: si sfideranno al ballottaggio Giovanni Cosentini (Pd, 29,34%) e Piccitto Federico (Movimento 5 Stelle, 15,64%)  

Pd in testa a Catania e Siracusa

Enzo Bianco è il nuovo sindaco di Catania, una rivincita personale dopo la cocente sconfitta nel 2005 contro Umberto Scapagnini, quando i pronostici lo davano nettamente favorito. Prosegue nella mattinata lo spoglio a Siracusa dove al momento è in testa Giancarlo Garozzo (Pd)  

Scrutinio infinito a Messina: possibile ballottaggio tra le polemiche

Si profila l’ipotesi ballottaggio a Messina tra i candidati Felice Calabrò del centrosinistra e il docente di educazione fisica Renato Accorinti. Flop per Enzo Garofalo (Pdl). Ma queste elezioni sono destinate a suscitare dibattito e polemiche a lungo per via dello scrutinio inesorabilmente lento. Moltissimi presidenti di seggio hanno considerato il cosiddetto “effetto trascinamento”, ovvero il principio per cui il voto alla lista collegata ad un candidato sindaco, se non espresso in modo esplicito a favore di altri candidati, viene ritenuto valido per le elezioni del primo cittadino. Un errore assurdo ed estremamente grave che ha sfalsato i conti.

Per fortuna nell’ufficio elettorale del Comune se ne sono resi conto e hanno riconvocato tutti gli scrutatori delle sezioni interessate.  

Elezioni comunali 2013 della provincia di Palermo: ballottaggio a Portinico

Ultimo Comune a terminare lo spoglio è Capaci. Un solo ballottaggio, a Portinico. Nei 27 Comuni chiamati al voto hanno espresso la loro preferenza 85.807 elettori su 126.667 aventi diritto. Affluenza più alta registrata a Sclafani Bagni e Geraci Siculo, la più bassa a Lercara Friddi.

Argomenti: