Effetto crisi: consumi in forte calo in Italia

Precipitano i consumi nel mese di aprile, si salvano solo i servizi per le comunicazioni

di Enzo Lecci, pubblicato il
Precipitano i consumi nel mese di aprile, si salvano solo i servizi per le comunicazioni

La crescente crisi economica e le misure recessive varate dal governo Monti, hanno provocato una nuova contrazione dei consumi anche nel mese di aprile. Secondo la Confcommercio i consumi in Italia sono calati nel mese di aprile del 2,8% rispetto al mese precedente. Per il nostro paese si tratta del quindi rosso consecutivo dall’inizio dell’anno. In pratica, affermano dalla Confcommercio, i consumi italiani a seguito di questa nuova ulteriore flessione sono tornati ai livelli del 2006. Scendendo nel dettaglio dell’indicatore Confcommercio Icc, c’è stato un aumento dello 0,5% della domanda relativa ai servizi e una  riduzione del 4% della spesa per i beni. Nel dettaglio dei singoli beni la maggiore riduzione ha riguardato il segmento relativo alla mobilita’ in flessione di ben 16% punti percentuali. Male anche il comparto dell’abbigliamento che è sceso di oltre 4 punti e quello della cura della persona, finora non toccato dalla crisi, che invece ad aprile ha subito una certa contrazione nell’ultimo mese. Dal forte calo fatto registrare dai consumi fa eccezione solo il comparto beni e servizi per le comunicazioni che nell’ultimo mese ha addirittura fatto registrare un incremento del 5%.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa