Ecotassa ed ecobonus 2019: il caos mercati, penalizzate anche Alfa Romeo Giulietta e Fiat Tipo

Tante le critiche sulla misura voluta dal Movimento 5 Stelle-Lega Nord, soprattutto da parte dei concessionari, consumatori e aziende automobilistiche.

di , pubblicato il
Tante le critiche sulla misura voluta dal Movimento 5 Stelle-Lega Nord, soprattutto da parte dei concessionari, consumatori e aziende automobilistiche.

Oggi, 1° marzo 2019, entrerà in vigore il sistema ecotassa-ecobonus per l’acquisto di una nuova automobile. Dopo le polemiche delle scorse settimana, debutta dunque ufficialmente il provvedimento del governo gialloverde. Numerose le critiche che hanno accompagnato la misura stabilita dall’esecutivo Movimento 5 Stelle-Lega Nord, soprattutto da parte dei concessionari, consumatori e le stesse aziende automobilistiche. Le indiscrezioni giornalistiche raccontano di come FCA (Fiat Chrysler Automobiles) abbia fatto sentire il proprio peso ricordando come un’eventuale ecotassa sui modelli base come Fiat Panda e Fiat 500 avrebbe comportato serie conseguenze sul futuro di migliaia di lavoratori.

Ecotassa, esempi di auto penalizzate

Alfa Romeo Giulietta e Fiat Tipo sono due tra i modelli più conosciuti che verranno penalizzati dal sistema ecotassa-ecobonus, in virtù delle emissioni di anidride carbonica. Il modello 1.4 litri TB da 120 cavalli della Giulietta costerà ad esempio 1.100 euro in più. Stesso rincaro previsto per la Fiat Tipo con motore da 1.4 litri T-Jet. Prevista un’ecotassa di 1.100 euro anche sul modello Jeep Compass con motore 2.0 Multijet da 140 cavalli. Anche il Suv di Maserati (Levante, ndr) rientra tra le auto penalizzate dalla nuova ecotassa (modello V6 Diesel), con un importo di 2.000 euro.

Ecobonus, esempi di auto incentivate

Dall’altra parte, il sistema ecotassa-ecobonus prevede l’incentivazione all’acquisto di auto elettriche e ibride. Sono previsti 4.000 di sconto sui seguenti modelli (fonte Sole 24 Ore del lunedì):

  1. Bmw i3s
  2. Citroen E-Mehari
  3. Nissan Leaf
  4. Renault Zoe Life
  5. Smart Fortwo
  6. Volkswagen E Up

Ecotassa e bonus auto 2019: si parte dal 1° marzo con 20 milioni, il nodo per le case costruttrici

I dati UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) riporta la classifica dei veicoli elettrici più venduti in Italia nel 2018.

La prima in assoluto della top 10 è la Nissan Leaf, da oggi disponibile con un incentivo pari a 6.000 euro (con rottamazione), per un valore di 30.000 euro. Sul secondo gradino del podio si piazza la Smart EQ Fortwo, il cui prezzo di listino con ecobonus e rottamazione scende a 18.100 euro. Al terzo posto la Renault Zoe Life, il cui listino parte da 34.100 euro ma che grazie all’Ecobonus scende a 28.100 euro.

Discorso a parte per la Tesla. Infatti, i modelli di punta della casa automobilistica statunitense non rientrano negli sconti previsti dall’ecobonus. Gli acquirenti della Tesla Model S e della Model X dovranno quindi fare a meno degli incentivi previsti per le altre auto elettriche. Rientra invece la Tesla Model 3 in versione base, dopo che il limite dell’ecobonus è stato elevato a 61.000 euro.

Leggi anche: Ecotassa ed ecobonus al via nel fine settimana: le critiche di concessionari e Altroconsumo

Argomenti: , ,