Draghi e Bce: chiarezza su titoli di stato già acquistati

La Germania chiede a Draghi di rendere conto dei titoli di stato acquistati in passato dai Paesi in difficoltà.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
La Germania chiede a Draghi di rendere conto dei titoli di stato acquistati in passato dai Paesi in difficoltà.

La Bce di Mario Draghi già in passato  avrebbe comperato titoli di Stato di Paese in crisi ed ora Hans Michelbach, responsabile della CDU/Csu vuole che il presidente della Banca Centrale ne renda conto. Secondo Michelbach i contribuenti tedeschi hanno il diritto di conoscere quali rischi si corrono con l’acquisto dei titoli di stato effettuati dalla Banca Centrale, sottolineando quanto questo acquisto sia stato da parte di Draghi una inosservanza del suo mandato. “Abbiamo bisogno di chiarezza per sapere quali titoli, di quali Stati, in quale momento ed a quale prezzo la Bce li ha iscritti sui suoi conti” continua Michelbach aggiungendo inoltre che il presidente dell’Euro Tower è tenuto anche a indicare la scadenza dei titoli acquistati e il valore che hanno attualmente, se i titoli in esame sono stati rivenduti e a che prezzo, quali sono le perdite derivate da tali acquisti, se ce ne sono state,  e come sono state contabilizzate queste perdite. Secondo Michelbach  “Draghi prevarica l’indipendenza della Bce per scardinarne i principi”, ma il giudizio della Germania su Mario Draghi sembra essere molto severo al momento.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Euro