Dpcm Draghi aprile: Italia ancora chiusa per un mese, ipotesi riaperture ristoranti a pranzo

Un altro mese di chiusure e la possibilità di riaprire i ristoranti a pranzo nelle zone più virtuose.

di , pubblicato il
Dpcm aprile e zona gialla

Oggi, 31 marzo, il Governo Draghi dovrebbe varare il nuovo Dpcm che sarà valido dal 6 aprile, subito dopo Pasqua. La riunione è prevista per le 17. Gran parte delle nuove regole faranno riferimento alle restrizioni che, molto probabilmente, saranno valide ancora per tutto il mese di aprile.

Zona gialla abolita, possibilità di riaprire ristoranti a pranzo

La Lega aveva chiesto degli automatismi per la zona gialla ma, a quanto pare, al momento l’ipotesi non sembra presa in considerazione e quasi certamente per tutto aprile saranno abolite le zone gialle. Questo significa che l’Italia continuerà ad essere solo arancione o rossa per tutto il mese senza nessuna possibilità di passare alla fascia gialla a meno di una revisione a metà mese. In sintesi:
-Dal 7 aprile saranno ancora vietati gli spostamenti tra regioni, ci si potrà spostare solo per motivi di lavoro, salute, necessità o per raggiungere il proprio domicilio.
-Tutta l’Italia sarà rossa o arancione in base al numero dei contagi e l’indice RT, questo almeno fino al 30 aprile.
-Bar e ristoranti continueranno a rimanere chiusi
-Per le scuole si tornerà in presenza anche nelle zone rosse, fino alla prima media, e nelle zone arancioni fino alla terza media. Le superiori saranno i dad al 50%.
-Negozi e centri commerciali continueranno a rimanere chiusi nel weekend
-Palestre e piscine potrebbero riaprire a maggio.
Resta comunque in piedi l’ipotesi di rivedere la situazione delle regioni alla metà di aprile e capire se, in quelle dove l’incidenza è più bassa dei 100 casi per ogni 100mila abitanti, sarà possibile considerare una sorta di zona gialla rafforzata e quindi l’ipotesi di una riapertura di bar e ristoranti.


Il Dpcm è all’orizzonte e sicuramente vedrà degli importanti cambiamenti, anche se molte delle regole già presenti in precedenza sicuramente rimarranno.

Colore delle regioni dalla prossima settimana

Dalla prossima settimana, inoltre, cambieranno anche i colori delle Regioni. Venerdì 2 aprile dovrebbe arrivare il report settimanale dell’ISS, con la lista delle regioni che cambieranno colore a partire dal 6 aprile, data in cui sarà attivo anche il nuovo Dpcm. Attualmente, si trovano in zona rossa Valle D’Aosta, Lombardia, Piemonte, provincia di Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Campania, Puglia, Calabria. In zona arancione, invece, la Liguria, provincia di Bolzano, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sicilia e Sardegna.

Sicuramente la Toscana, Valle D’Aosta e Calabria saranno ancora in zona rossa anche la prossima settimana, mentre potrebbero passare in zona arancione Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Campania, Friuli Venezia Giulia e Puglia. Per queste regioni, la data del 7 aprile potrebbe decretare il passaggio alla zona arancione dopo oltre tre settimane in rosso.

Vedi anche: Zona rossa dal 3 al 5 aprile: deroghe, visite a parenti e regole per pranzi di Pasqua

[email protected]

Argomenti: ,