Donazioni ai partiti in calo ma è boom della Lega: la strategia vincente di Matteo Salvini

Da 1,9 a 3 milioni di guadagni: a tanto ammonta il tesoretto della Lega Nord grazie al due per mille da destinare ai partiti politici.

di , pubblicato il
Da 1,9 a 3 milioni di guadagni: a tanto ammonta il tesoretto della Lega Nord grazie al due per mille da destinare ai partiti politici.

La disaffezione degli italiani dai partiti politici è sempre più marcata ogni anno che passa. Stando ai dati del due per mille, le donazioni ai partiti nell’anno 2017 sono diminuite del 7,6% rispetto all’anno precedente. Nella lista non figura il Movimento 5 Stelle, l’unico assente tra i grandi partiti. Del resto, non manca nessuno: dal Partito democratico a Forza Italia, passando per Rifondazione comunista e Fratelli d’Italia.

C’è anche la Lega di Matteo Salvini, l’unica a registrare un dato in forte controtendenza rispetto all’anno precedente. Un dato che deve far riflettere, soprattutto alla luce dei tempi: quale sarà l’effetto Salvini sul due per mille da destinare alla Lega nel 2019, anche alla luce della cavalcata trionfale del partito nei più recenti sondaggi politici?

La Lega guadagna un milione

Da 1,9 a 3 milioni di guadagni grazie al due per mille da destinare ai partiti politici. A tanto ammonta il tesoretto che la Lega Nord è riuscita a portare a casa, se si prende come punto di riferimento il dato relativo ai redditi del 2017, la cui dichiarazione è stata presentata intorno al mese di aprile, dopo le elezioni politiche ma prima della formazione del nuovo governo gialloverde, con Movimento 5 Stelle e Lega Nord insieme.

Leggi anche: La sinistra non c’è più e contro Salvini emerge solo una pattuglia di sindaci pro-bontà

La Lega Nord è riuscita ad andare controcorrente anche grazie al suo sdoppiamento: accanto alla Lega Nord per l’indipendenza della Padania, si è infatti aggiunta la formazione Lega per Salvini premier. Quest’ultima, da sola, ha portato a casa 2 milioni di euro, a cui si aggiungono gli oltre 900 mila euro della prima. Nella dichiarazione dei redditi 2016 (nel 2017, ndr), la Lega Nord per l’Indipendenza della Padania aveva raggiunto la cifra di 1,9 milioni di euro come donazioni. Ciò significa che la neo formazione Lega per Salvini premier è riuscita al primo anno a conquistare la fiducia di un numero importanti di elettori, trend da considerarsi in crescita anche quest’anno.

Flop per Partito democratico e Forza Italia

Il Partito democratico paga i deludenti risultati delle elezioni politiche di marzo 2018 registrando una diminuzione di quasi un milione di euro.

Le entrate dei dem dal due per mille sono scese da 7,9 a 7 milioni di euro. Flop anche per Forza Italia, che nella dichiarazione dei redditi 2017 fa registrare entrate per 637 mila euro a fronte degli 850 mila euro incassati in occasione della dichiarazione dei redditi dell’anno precedente. In flessione anche Fratelli d’Italia, da 780 mila euro a 720 mila euro.

Ti potrebbe interessare anche: 8 per mille alla Chiesa, ecco come Salvini punirebbe i vescovi CEI pro-migranti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,