Disoccupazione Italia: mai così tanti giovani senza lavoro

A novembre il tasso di disoccupazione giovanile segna i livelli record. Aumentano le donne occupate ma aumentano gli inattivi

di Carlo Robino, pubblicato il
A novembre il tasso di disoccupazione giovanile segna i livelli record. Aumentano le donne occupate ma aumentano gli inattivi

L’Istat comunica che a novembre il tasso di disoccupazione in Italia non si è mosso rispetto alla rilevazione precedente e si è attestato al 11,1%. Rimane quindi a livelli drammatici il numero dei senza lavoro (2.870.000 persone, l’1,8% in più rispetto a novembre 2011), con la percentuale più alta dall’inizio delle serie storiche trimestrali ovvero dal quarto trimestre 1992.  

Crisi economica Italia: è emergenza generazionale

Ma a preoccupare è la situazione occupazionale dei giovani italiani. Nella fascia di popolazione compresa tra i 15 e i 24 anni, il tasso di disoccupazione calcolato a novembre segna un nuovo record: 37,1%. Si tratta del livello più alto da quando si calcola il tasso di disoccupazione dall’inizio delle serie storiche trimestrali e mensili, ossia dal 1992 e dal 2004. Così l’incremento su base mensile è stato dello 0,7% e addirittura del 5% rispetto a novembre 2011. Fra i trend su cui focalizzare l’attenzione notiamo che la disoccupazione sale dell’1,3% per la componente maschile e diminuisce dell’1,7% per la componente femminile, mentre sono 39.000 in più le persone che non cercano più lavoro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Disoccupazione