Disoccupazione in Italia a dicembre sale al 12%, tra i giovani sfonda il 40%

Disoccupazione ancora in risalita a dicembre in Italia al 12%, ma torna sopra il 40% tra i giovani. Gli effetti positivi del Jobs Act sono finiti.

di , pubblicato il
Disoccupazione ancora in risalita a dicembre in Italia al 12%, ma torna sopra il 40% tra i giovani. Gli effetti positivi del Jobs Act sono finiti.

Cattive notizie sul fronte del mercato del lavoro. Secondo l’Istat, a dicembre il tasso di disoccupazione in Italia è salito al 12% dall’11,9% di novembre e tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni è tornata a sfondare la soglia del 40%, attestandosi al 40,1% e salendo così un aumento dello 0,2% su base mensile, ai livelli più alti dal giugno del 2015. Positiva l’occupazione, cresciuta di 1.000 unità su novembre, ma di 242.000 rispetto allo stesso mese del 2015, frutto di +266.000 lavoratori dipendenti e -24.000 autonomi.

Che la ripresa dell’occupazione si sia fermata, però, e riguarderebbe solamente gli over-50 lo dimostrano anche le seguenti cifre: a fronte di -168.000 occupati tra i 15 e i 49 anni nell’intero 2016, la crescita è stata di 410.000 unità tra gli ultra-cinquantenni. In termini percentuali, il tasso di occupazione sale in tutte le classi di età, ma di appena lo 0,1% tra i 15-24 anni e dell’1,8% tra gli over 50.

La risalita della disoccupazione ha deluso le attese degli analisti, che speravano in una lieve contrazione all’11,8%. Si sta facendo sentire con ogni evidenza l’effetto della riduzione parziale degli incentivi legati alle assunzioni con contratto a tempo indeterminato, che verranno del tutto meno da quest’anno. A questo punto, non resta che attendere l’evoluzione dei dati in questi primi mesi del 2017, perché le sorprese potrebbero essere davvero amare. (Leggi anche: Disoccupazione in Italia risale all’11,9% a novembre)

 

 

Argomenti: , , , ,