Debito pubblico italiano segna un nuovo record ad aprile: 2.270,4 miliardi

Debito pubblico italiano a nuovi massimi storici in aprile, vediamo cosa lo ha fatto salire.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Debito pubblico italiano a nuovi massimi storici in aprile, vediamo cosa lo ha fatto salire.

Nuovo record per il debito pubblico italiano, che nel mese di aprile risulta salito a 2.270,4 miliardi di euro, in crescita di 10,1 miliardi rispetto a marzo. L’aumento è dovuto per 5,5 miliardi a seguito del fabbisogno mensile della Pubblica Amministrazione, per 3,9 miliardi per le maggiori disponibilità liquide del Tesoro (a 58,5 miliardi contro i 64,7 dello stesso mese del 2016) e per i restanti 0,7 miliardi per effetto combinato tra l’indicizzazione dei titoli all’inflazione, gli scarti all’emissione e le variazioni del cambio. Sono i dati pubblicati stamane dal Supplemento finanziario al Bollettino statistico della Banca d’Italia.

Dei 10,1 miliardi di maggiore debito, 9,6 riguardano le Amministrazioni centrali, 0,5 miliardi gli enti locali, mentre il debito degli enti previdenziali è rimasto sostanzialmente invariato. Le entrate tributarie contabilizzate nel mese sono state par a 28,9 miliardi, invariate su base annua, portando quelle del primo quadrimestre a 120,9 miliardi, in aumento del 2% rispetto allo stesso periodo del 2016. (Leggi anche: Debito pubblico italiano rischia di esplodere dopo Draghi)

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Debito pubblico italiano, Economia Italia, Famiglie, Indicatori economici italiani

I commenti sono chiusi.