Dazi, Di Maio come Trump? Ecco la strategia economica del M5S

Di Maio starebbe pensando di avviare un'inedita politica di dazi volta a difendere il cosiddetto Made in Italy.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Di Maio starebbe pensando di avviare un'inedita politica di dazi volta a difendere il cosiddetto Made in Italy.

Luigi Di Maio come Donald Trump? Sono in tanti a porsi questo quesito, all’indomani della partecipazione del vicepremier all’assemblea di Confartigianato, che ha visto la presenza anche di Matteo Salvini. L’attuale ministro del Lavoro starebbe pensando di avviare un’inedita politica di dazi volta a difendere il cosiddetto Made in Italy, uno dei marchi di fabbrica su cui il nostro Paese può contare. Da qui l’accostamento diretto all’attuale presidente degli Stati Uniti d’America, che in tema di dazi ne sa qualcosa. Negli ultimi giorni, dagli USA è arrivata la notizia che una parte della produzione dello storico marchio Harley Davidson sarà trasferita in Europa, per rispondere ai dazi predisposti dall’Unione Europea in risposta a quelli emanati da Trump. Non sempre, dunque, i dazi possono essere salutari, come stanno imparando sulla loro pelle gli americani e alcune storiche industrie USA.

La strategia economica del M5S

Lorenzo Fioramenti, deputato ed esperto economico del Movimento 5 Stelle, in un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa ha spiegato la strategia economica dei grillini. Queste le parole dell’onorevole pentastellato: “Si tratta di sfruttare misure che si possono realizzare anche all’interno del mercato unico europeo e – ha proseguito Fioramenti – che permettono un maggiore margine di protezione a singoli Paesi membri qualora venga ravvisato un dumping ambientale, sociale e fiscale”.

Pensioni, passa il decreto legislativo Savona-Di Maio: cosa cambia per gli italiani

Di Maio a tutto campo

Non solo dazi, Luigi Di Maio in questi giorni è più attivo che mai. Dall’annuncio del taglio ai vitalizi politici, confermato oggi dal presidente della Camera Roberto Fico, al taglio delle pensioni d’oro, da cui si ricaverebbe un guadagno pari a 100 milioni di euro, contro il miliardo di euro prospettato inizialmente dal ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico. Inoltre, il capo politico del Movimento 5 Stelle, intervenendo all’Internet day, ha lanciato la proposta di offrire gratuitamente mezz’ora di Internet per tutti i cittadini che ancora non si possono permettere di pagare il servizio.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza subito, Di Maio sfida Tria: attivo già nel 2018?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Pensioni, Politica, Politica italiana

I commenti sono chiusi.