Crisi USA-Corea del Nord, Trump: ‘Difficile soluzione diplomatica’, gli scenari

Le parole di Trump sono importanti: la soluzione diplomatica per la crisi USA-Corea del Nord si allontana. Le news e gli scenari.

di Carlo Pallavicini, pubblicato il
Le parole di Trump sono importanti: la soluzione diplomatica per la crisi USA-Corea del Nord si allontana. Le news e gli scenari.

Crisi USA-Corea del Nord. ‘Difficile una soluzione pacifica, l’avrei apprezzata ma è molto difficile’ queste le parole di Donald Trump durante un’intervista alla Reuters, durante la quale sono stati toccati tutti i punti centrali di quello che potrebbe divenire il conflitto più importante degli ultimi decenni. ‘Ci attendiamo una possibile guerra, una grande guerra’ continua il Presidente degli Stati Uniti, il quale ha deciso di continuare lungo la strada delle parole di sfida. Eppure, giungono dei giudizi inaspettati sullo stesso Kim Jong-un e Xi Jinping, oltre a una precisazione sulla Corea del Sud.

Ecco USA-Corea del Nord: il conflitto spiegato in 7 punti.

Solo la guerra per risolvere il confitto USA-Corea del Nord? L’intervista a Trump

Le parole di Trump non possono che far discutere, in quanto escludere la via diplomatica è sempre pericoloso. Nel frattempo la crisi USA-Corea del Nord diviene sempre più minacciosa, nonostante il tentativo di mediazione effettuato da Xi Jinping, presidente della Cina. Su quest’ultimo, Donald Trump spende parole inaspettate (per qualcuno): viene definito un ‘uomo buono’ che ama il suo popolo e ama la Cina e che farebbe di tutto per evitare un conflitto, ma il giudizio sulla capacità di mediazione è negativo. Parole inaspettate anche per Kim Jong-un: non è assolutamente un pazzo, ma un giovane uomo che a 27 anni ha ereditato un governo difficile e impegnativo, il presidente spera che possa farsi guidare dalla ‘razionalità’ nelle sue prossime scelte. È chiaro, comunque, che la Corea del Nord alzi la voce soltanto per difendersi, ma Trump ha progetti ben più complessi nell’area asiatica.

Qui USA-Corea del Nord: ad un passo dalla catastrofe, scende in campo anche il Giappone.

La questione dello scudo in Corea del Sud: l’intervista a Trump sulla crisi USA-Corea del Nord

Un’altra questione trattata da Trump durante l’intervista alla Reuters concerne lo scudo anti-missile posizionato in Corea del Sud. A finanziarlo per un miliardo di euro sarà il governo locale, segno che gli USA non vogliono regalare niente a nessuno. Da ricordare che Seul potrebbe essere bombardata rapidissimamente dall’arsenale di Pyongyang qualora la situazione precipitasse e la maggiore tensione e paura si respira proprio in quel paese. Le parole di Trump, dunque, rappresentano una nuova sfida alla Corea del Nord: gli USA intendono mutare gli equilibri geopolitici in tutta l’area dell’estremo oriente.

Ecco Corea del Nord, l’opzione “nucleare” USA che fermerebbe davvero Kim Jong-Un.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Presidenza Trump

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.