Crisi Spagna, si aggrava la recessione

In Spagna è crisi dei consumi e il paese perde posizioni

di Enzo Lecci, pubblicato il

E’ la contrazione del consumo delle famiglie la causa principale dell’aggravarsi della recessione in Spagna. Secondo i dati comunicato oggi dall’Istituto nazionale di Statistica Ine, nel secondo trimestre 2012 il Pil della Spagna ha fatto registrare un calo dello 0,4% rispetto ai 3 mesi precedenti. Il rallentamento dell’economia spagnola è reso ancora più evidente se si considera il dato su base annua. Rispetto infatti al secondo trimestre 2012 il Pil spagnolo ha fatto registrare un calo dell’1,3%. Entrambi i dati sono peggiori rispetto alle attese degli analisti che appena un anno fa aveva parlato di una contrazione di un punto percentuale del Pil trimestrale rispetto al secondo trimestre 2011. Sempre l’Ine ieri, rivendendo al ribasso i dati sul 2010 e sul 2011 aveva comunicato che lo scorso anno l’economia iberica si era contratta dello 0,3% e non dell’iniziale 0,1% mentre nel 2010 era cresciuta di un più modesto 0,4% e non dello 0,7%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa