Crisi Spagna: nessuna richiesta d’aiuto all’UE. Bankia +13%

L'Ue dichiara di non aver ricevuto nessuna richiesta d'aiuto d'urgenza da parte della Spagna.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
L'Ue dichiara di non aver ricevuto nessuna richiesta d'aiuto d'urgenza da parte della Spagna.

L’Unione Europea ci ha tenuto a precisare che fino a questo momento da parte della Spagna non ha recevuto nessuna richiesta d’aiuto urgente per le banche per accedere a 30 miliardi che le ricapitalizzino. La notizia è stata resa nota da Bloomberg che ha citato un portavoce ufficiale dell’Unione Europea, Olivier Bailly che ha detto “La Commissione non ha ricevuto a questo stadio nessuna domanda per un aiuto d’urgenza”,  dopo molti voci secondo cui il ministero dell’economia spagnolo avrebbe avviato le pratiche per richiedere gli aiuti anticipati questo mese, sia per Bankia, che per gli altri istituti di credito spagnoli. Senza la richiesta di aiuti di urgenza la prima trance di aiuti per la Spagna scatterebbe tra ottobre e novembre. Per poter accedere ai 30 miliardi di cui parlano le voci, spiega Bailly c’è una procedura: “I 30 miliardi di euro, messi a disposizione per procedure d’urgenza, possono essere usati prima di ottobre, ma per usarli serve una richiesta fondata e quantificata da parte della Banca di Spagna che deve essere approvata dalla Commissione Ue e dalla Bce”. Ma alla Bce questa richiesta non è arrivata, Intanto le voci sulla possibilità dell’arrivo degli aiuti da parte dell’Ue agli istituti di credito spagnoli hanno messo le ali alle loro quotazioni che sono schizzate; Bankia addirittura quasi al 13%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Spagna