Crisi migranti, Italia contro UE: ‘Chiuderemo porti e bloccheremo navi’, la comunicazione ufficiale

Crisi migranti, il governo Gentiloni avrebbe deciso di comunicare ufficialmente alla UE che l'emergenza sta diventando impossibile da gestire.

di Carlo Pallavicini, pubblicato il
Crisi migranti, il governo Gentiloni avrebbe deciso di comunicare ufficialmente alla UE che l'emergenza sta diventando impossibile da gestire.

Notizia di questi ultimi minuti: l’Italia avrebbe fatto, sul problema e l’emergenza migranti, un passo ufficiale contro l’Unione Europea: avrebbem infatti dato all’ambasciatore Massari, rappresentante presso la UE, il mandato di porre la questione dell’emergenza migranti al Commissario per le migrazioni. La motivazione è duplice: la quantità enorme di sbarchi negli ultimi giorni (del resto, si sapeva: l’estate è la stagione con maggiori arrivi dovuti al clima più favorevole alle navigazioni) e il fatto che l’Europa – diciamolo pure, senza timore – ha completamente abbandonato l’Italia. Le misure che il governo Geniloni ha pensato sembrano essere estreme.

Approfondimento – Come avviene davvero uno sbarco di migranti e come ‘lavora’ Medici senza Frontiere.

L’Italia contro la UE sulla crisi migranti: misure estreme

Il passo che il governo Gentiloni ha deciso di compiere è connesso soprattutto alla seguente situazione: viene ritenuto inaccettabile che qualsiasi nave che svolga operazioni di salvataggio nel Mare Mediterraneo porti sulle coste italiane i migranti. L’Italia sembra poter arrivare addirittura a una duplice misura emergenziale: quella di chiudere i porti e di bloccare le navi che non battono bandiera italiana. Il documento è molto duro: il riferimento non è soltanto a ONG come MSF, ma anche alle navi di Frontex e Eunavformed, come dire l’Italia potrebbe chiudere i propri porti ad unità navali di agenzie ‘europee’.

Resta da dire, comunque, che questo è soltanto un titolo di merito per l’Italia: quello che si sta facendo per queste persone è straordinario, ma è chiaro che se veramente l’Europa vuole essere unita si devono socializzare non solo i profitti delle banche, ma anche le crisi umanitarie. .

Qui, Allarme Migranti: chi ci guadagna, cosa cambia in Italia da luglio e in arrivo sanzioni per i paesi poco ospitanti.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica, Politica Europa, Politica italiana