Criptovalute: clienti Binance ancora nei guai, bloccati i bonifici SEPA

Le recenti restrizioni hanno costretto Binance a sospendere temporaneamente i bonifici bancari denominati in euro, i cosiddetti bonifici SEPA.

di , pubblicato il
Binance

Le recenti restrizioni che i diversi paesi stanno avanzando nei confronti di Binance, uno dei più famosi e grandi exchange di criptovalute, lo hanno costretto a sospendere temporaneamente i bonifici bancari denominati in euro. E’ quanto stato reso noto dalla stessa Binance con una mail inviata ai propri clienti.  Vediamo meglio di cosa si tratta.

Binance e le autorizzazioni negate dalle autorità inglesi

Sabato scorso, la Financial Conduct Authority britannica ha dichiarato sabato che Binance Markets Limited, la divisione britannica di Binance, “non è autorizzata a intraprendere alcuna attività regolamentata nel Regno Unito”.

Dal 30 giugno, la società che offre già il trading di criptovalute deve aggiungere al suo sito Web e alle proprie app il seguente avviso:

“BINANCE MARKETS LIMITED NON È AUTORIZZATO A SVOLGERE ATTIVITÀ REGOLAMENTATE NEL REGNO UNITO A causa dell’imposizione di requisiti da parte della FCA, Binance Markets Limited non è attualmente autorizzata a svolgere attività regolamentate senza il previo consenso scritto della FCA. (Nessun’altra entità del Gruppo Binance detiene alcuna forma di autorizzazione, registrazione o licenza nel Regno Unito per condurre attività regolamentate nel Regno Unito)”.

Questo è solo l’ultimo atto di una serie di restrizioni imposte dai regolatori di tutto il mondo nei confronti del popolare exchange.

Sospesi i bonifici SEPA

Queste recenti restrizioni hanno costretto Binance a sospendere temporaneamente i bonifici bancari denominati in euro, i cosiddetti bonifici SEPA.

In particolare, si legge nella mail che Binance ha inviato ai propri clienti:

“A causa di eventi al di fuori del nostro controllo, stiamo temporaneamente sospendendo i depositi in EUR tramite bonifici bancari SEPA a partire dalle 8:00 UTC del 7 luglio 2021”.

 

Articoli correlati

Argomenti: