Covid 19 e aerei: compagnie aeree e aeroporti che fanno i test prima del volo

Compagnie aeree e aeroporti dove si fanno i test prima di salire sul volo.

di , pubblicato il
Crisi voli aerei

Con l’aumento dei contagi, le compagnie aeree e gli aeroporti sono pronti a fare più tamponi mentre la Iata insiste per diffondere maggiormente i test e togliere la quarantena. 

Le compagnie e gli aeroporti pro tamponi

In tutto il mondo aumentano i controlli prima di imbarcarsi sui voli, la Iata chiede meno restrizioni ma più test rapidi in modo che solo chi è negativo possa volare, in questo modo è possibile evitare una lunga quarantena che andrebbe a scoraggiare il trasporto aereo. Secondo Alexandre De Juniac, direttore della Iata: 

«Ci sono già diverse compagnie e aeroporti che stanno facendo i test rapidi ai passeggeri prima dell’imbarco»

Tra questi spiccano l’aeroporto di Fiumicino, che dal 16 settembre ha avviato test rapidi sui passeggeri con risultati pronti in 30 minuti per i voli Alitalia diretti a Milano Linate. In futuro la compagnia potrebbe estendere la procedura anche ad altri voli. 

Quello di Fiumicino non è l’unico aeroporto. Altri scali che fanno test sono a Londra, Francoforte, alle Hawaii, alcuni paesi del golfo Persico mentre anche Lufthansa sembra interessata a sviluppare dei test prima della partenza. In particolare, come scrive anche Il Sole 24 Ore, c’è la necessità di «introdurre test rapidi generalizzati prima della partenza e definire standard comuni globali per i test».

Altre idee per il rilancio delle compagnie aeree

Alcune compagnie come United e Cathay Pacific, stanno portando avanti il Common Pass per effettuare test rapidi nei collegamenti verso New York e Hong Kong. 

In ballo anche l’idea dei semafori con zona contrassegnate da diversi colori in base ai contagi. Il verde significa pochi contagi, il giallo una situazione intermedia e il rosso più casi.

 

Nel frattempo, il trasporto aereo sta ancora soffrendo a causa della pandemia e le prenotazioni dei voli sono nettamente calate con la fine dell’estate e delle vacanze.

Vedi anche: Voli low cost in crisi per il coronavirus: tariffe sempre più basse ma pochi passeggeri

[email protected]

Argomenti: ,