Costi e cachet del Festival di Sanremo 2019: compensi svelati, cosa cambia rispetto all’anno scorso

Parte il carrozzone del Festival di Sanremo: rumors sui compensi per Baglioni, Bisio e Raffaele. Ancora cachet stellari con focus sui costi e gli utili.

di , pubblicato il
Parte il carrozzone del Festival di Sanremo: rumors sui compensi per Baglioni, Bisio e Raffaele. Ancora cachet stellari con focus sui costi e gli utili.

Torna puntuale il Festival di Sanremo con il dubbio amletico sui cachet di Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Quanto incasseranno quest’anno i vari presentatori? Saranno cifre stellari come siamo abituati a vedere?

Il cachet del direttore artistico è ancora più stellare

Per ora non ci sono certezze sui compensi ma secondo alcuni rumors de Il Corriere, Claudio Bisio e Virginia Raffaele avrebbero firmato un pre-contratto rispettivamente per 450mila e 350mila euro.

Claudio Baglioni, invece, potrebbe percepire ancora più denaro rispetto allo scorso anno. Ricordate i 600mila euro che avevano fatto discutere buona parte dei telespettatori e paganti del Canone Rai?! Visto il successo riscosso lo scorso anno, Baglioni potrebbe percepire 700mila euro. Ovviamente siamo sempre nell’ambito delle ipotesi, o meglio dei rumors, visto che conferme ufficiali ancora non ci sono.

Come scrive Il Corriere, si tratta di “numeri in linea con il mercato televisivo (se no vanno tutti a Mediaset) e in equilibrio con quelli dello scorso anno quando Baglioni incassò 600 mila euro (quest’anno il ritocco all’insù è giustificato dal grande successo del Sanremo 2018), mentre Michelle Hunziker e Favino si portarono in banca rispettivamente 400mila e 300mila euro”.

Altri voci di corridoio parlano di una cifra che potrebbe essere rivista al ribasso per Bisio e la Raffaele nell’ottica di un risparmio. Si parla di 250mila euro per lui e 150mila euro per lei, numeri inferiori, in questo caso, rispetto ai 400mila euro dati alla Hunziker e i 300mila di Favino.

Incassi della pubblicità e costo del Festival

Bisogna sempre tenere presente che gli incassi ottenuti dalla pubblicità lo scorso anno furono buoni a causa degli ascolti ottimali. Un trend che potrebbe ripetersi anche quest’anno se saranno mantenuti gli stessi standard. Il Festival di Sanremo costa alla Rai 17 milioni di euro, di cui 12 milioni per la produzione artistica e 5 milioni per il Comune. Parlando di incassi, considerando quindi la pubblicità e la vendita dei biglietti, si parla di 26 milioni di euro. Vien da sè pensare che il cachet offerto a Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio possa essere perfettamente in linea.

Quando guadagneranno ospiti e big in gara

La vigilia del Festival è sempre polemica quando si parla di costi. Lo aveva fatto notare anche Claudio Fasulo, uno degli autori, il quale aveva parlato di “un’enorme compressione della spesa, ma non del prodotto”. Lo scorso anno la Rai aveva speso 1 milione e 300 mila euro a cui aggiungere i compensi per gli ospiti. E’ anche vero che grazie alla pubblicità, gli utili sono sempre ottimi; anche per questa edizione si spera di arrivare a  25 milioni di euro di ricavi con un incremento del 5%.

Come scrive money.it, anche per l’edizione di quest’anno il compenso dovrebbe variare da 20mila e 50mila euro per gli ospiti musicali mentre per i cantanti big in gara si parla di 40mila euro di rimborso spese.

Leggi anche: Costi e cachet del Festival di Sanremo 2018: cosa cambia rispetto allo scorso anno

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>