Coronavirus, regole dal 14 luglio: cosa cambia per voli, discoteche e movida

Mentre si aspetta di capire se lo Stato d'emergenza sarà prorogato al 31 ottobre, ecco i divieti dal 14 luglio.

di , pubblicato il
Mentre si aspetta di capire se lo Stato d'emergenza sarà prorogato al 31 ottobre, ecco i divieti dal 14 luglio.

Che cosa cambia dopo la scadenza del Dpcm il 14 luglio? In sostanza nulla di che ma l’ipotesi che lo stato d’emergenza sarà prorogato dopo il 31 ottobre prende piede. In sintesi discoteche e fiere restano ancora chiuse e saranno ancora vietati assembramenti mentre la mascherina dovrà essere indossata nei luoghi accessibili al pubblico. 

Stato di emergenza fino al 31 ottobre?

Il termine scade il 31 luglio ma si pensa di prorogarlo al 31 ottobre per non vanificare tutti gli sforzi fatti. In sostanza l’apertura di discoteche, fiere e congressi sarà posticipata, in genere eventi che richiedono assembramenti in spazi chiusi o all’aperto così come nei cinema e teatri sarà necessario continuare a rispettare le regole di distanziamento con posti assegnati e distanza da tenere. 

Maggiori certezze arriveranno dopo stasera, quando Roberto Speranza, Ministero della Salute, illustrerà il procedimento a Montecitorio ma le parole anticipate dal ministro fanno propendere verso questa ipotesi: «220 mila contagi Covid in un solo giorno a livello mondiale. Mai prima un numero così alto in sole 24 ore. Questo ci dice che non è vinta e che serve ancora attenzione da parte di tutti».

Cosa cambia per ora?

Pochi sostanziali cambiamenti. Sarà sempre obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi chiusi, mezzi di trasporto e dove non è possibile rispettare la distanza. I bambini potranno continuare a giocare all’aperto, rispettando sempre le regole.

Per quanto riguarda i voli restano ancora le restrizioni: non sarà possibile entrare in Italia da Armenia, Bahrein, Bangladesh, Kuwait, Oman, Bosnia, Macedonia del Nord, Moldavia, Brasile, Cile, Panama, Perù e Repubblica Dominicana mentre dagli Usa sarà necessario rispettare una quarantena di due settimane. Novità anche per il bagaglio a mano con il ritorno del trolley a bordo dell’aereo e quindi  “ai passeggeri è consentito portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato perché per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere”.

Le discoteche restano chiuse, salvo quelle all’aperto, almeno fino a fine mese mentre saranno ancora vietati gli assembramenti anche nei luoghi della movida, spiagge e località molto affollate durante l’estate. In sostanza per tutta l’estate saranno ancora valide tutte le regole seguite fino ad oggi. 

Leggi anche: Voli aerei: Ryanair contro agenzie online per i mancati rimborsi e la beffa di Linate

[email protected]

 

Argomenti: ,