Coronavirus, l’ennesima profezia di Bill Gates sulla fine della pandemia

La profezia di Bill Gates sulla fine della pandemia di coronavirus.

di , pubblicato il
Coronavirus, l'ennesima profezia di Bill Gates sulla fine della pandemia

Bill Gates, insieme alla moglie Melinda, ha pronosticato il periodo esatto in cui il mondo si libererà dal coronavirus, debellando finalmente la pandemia. Secondo il miliardario statunitense, l’essere umano riuscirà a sconfiggere il Covid soltanto a partire dalla metà del 2022. Dunque, stando alla profezia dell’ex numero uno di Microsoft, dovremo ancora convivere con il virus per almeno un altro anno e mezzo, con tutte le difficoltà del caso. Inutile ricordare come Bill Gates sia, nel bene o nel male, l’uomo delle profezie: basti pensare, ad esempio, a quanto disse nel 2015, quando annunciò che la prossima catastrofe mondiale non avrebbe avuto come protagonista una guerra atomica, come invece pronosticato da tanti addetti ai lavori, bensì da un virus altamente contagioso in grado di mietere dieci milioni di vittime.

La profezia del 2015

Al momento i decessi hanno superato la soglia di 1,6 milioni, ma resta il fatto che il miliardario e filantropo statunitense ci avesse visto lungo cinque anni fa, quando sosteneva come il prossimo pericolo sarebbe giunto non dai missili ma dai microbi, lamentendando il fatto che i governi nazionali avessero investito pochissime risorse per realizzare un sistema in grado di fermare un’epidemia a livello globale, a fronte invece di investimenti ingenti in deterrenti nucleari.

La nuova profezia di Bill Gates sulla pandemia

Queste le parole pronunciate da Bill Gates con accanto la moglie circa la fine della pandemia come fenomeno globale:

Entro l’estate del 2021 i Paesi ricchi avranno la copertura maggiore del vaccino, più di ogni altro, così potranno tornare alla normalità, ma il virus resterà in larga parte del pianeta. Saremo costretti a indossare ancora a lungo la mascherina di protezione, perché c’è sempre un rischio di una nuova infezione.

Saremo in grado di esserci davvero liberati del virus soltanto a metà del 2022.

Intanto, la FDA (Food and Drug Administration) ha approvato il vaccino della società Pfizer-BioNTech, atto necessario per avviare la campagna di vaccinazione negli Stati Uniti d’America dopo Messico, Canada, Bahrein e Regno Unito.

Vedi anche: La profezia di Bill Gates sul Covid e perché con la pandemia conviveremo a lungo

[email protected]

Argomenti: ,