Coronavirus, i prezzi delle case diminuiscono per la prima volta anche in Lombardia

Con la seconda ondata di coronavirus, i prezzi delle case sono in calo.

di , pubblicato il
Coronavirus, i prezzi delle case diminuiscono per la prima volta anche in Lombardia

Sembrava che la Lombardia, e in particolare Milano, fosse salva dalla diminuzione dei prezzi delle case a seguito della pandemia di coronavirus che ha colpito l’Italia, l’Europa e il mondo intero nel 2020. Usiamo il tempo imperfetto perché anche quest’ultima certezza nel settore del mercato immobiliare italiano è crollata: ebbene sì, anche la Regione Lombardia vede il costo degli immobili diminuire nel mese di ottobre 2020, con un calo dello 0,8 rispetto allo stesso valore di un anno prima. Lo stesso discorso per Milano: da settembre a ottobre di quest’anno i prezzi delle abitazioni hanno subito una contrazione di poco superiore al 2 per cento (-2,2).

La riflessione di Carlo Giordano (Immobiliare.it)

Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it, ha spiegato il motivo per cui la seconda ondata sta avendo un effetto più deleterio rispetto alla prima: “Se alla prima ondata chi aveva un immobile in vendita aveva reagito congelandone il prezzo, in attesa di comprendere come si sarebbe evoluta un’eventuale crisi economica, i numeri dimostrano che con la nuova emergenza sanitaria e i conseguenti lockdown i venditori hanno iniziato a rivedere i valori al ribasso”.

In merito alla situazione registrata a Milano, Giordano ha affermato come un eventuale trend ribassista anche nel corso dei prossimi mesi porterebbe a “calmierare i costi nelle grandi città come il capoluogo della Lombardia”. Escludendo le grandi città, invece, lo stesso trend ribassista avrebbe effetti negativi nelle aree dove la crisi immobiliare era già molto sentita prima dell’arrivo della pandemia per la bassa domanda, con riferimento alle province delle regioni del Sud Italia.

In Sardegna il calo più alto

La diminuzione dei prezzi delle case è stata più alta nelle isole e nelle regioni del Nord-Ovest.

La bandiera nera va alla Sardegna, con un calo fino all’8,5 per cento, male anche la Valle d’Aosta, dove rispetto a settembre il calo è stato intorno al 4,5 per cento.

Vedi anche: Coronavirus e prezzi delle case: quanto costano adesso nelle principali città

[email protected]

Argomenti: , ,