Coronavirus: Giovanni Rana premia dipendenti, aumento stipendi del 25%

Giovanni Rana premia i dipendenti in questo momento difficile e aumenta stipendi del 25%.

di , pubblicato il
Giovanni Rana premia i dipendenti in questo momento difficile e aumenta stipendi del 25%.

Il celebre pastificio veronese Giovanni Rana ha deciso di aumentare lo stipendio dei lavoratori del 25 per cento, come segno di riconoscimento speciale per aver garantito la continuità della produzione nelle ultime settimane e in quelle che verranno. L’azienda, guidata attualmente da Gian Luca Rana (figlio di Giovanni), compie una scelta in controtendenza rispetto a molte altre aziende del Paese travolte dalla crisi economica causata dal nuovo Coronavirus. Sono 700 i dipendenti dello storico pastificio veneto a beneficiare dell’aumento salariale retroattivo, valido dal 9 marzo fino all’ultimo giorno di aprile. Qualora i nuovi provvedimenti del Governo dovessero prevedere un’ulteriore proroga delle restrizioni, non è da escludere che l’aumento dello stipendio possa essere esteso ancora.

Ticket di 400 euro per le spese di babysitting

Oltre ad aumentare il salario dei suoi lavoratori fino al 25 per cento in più rispetto al precedente livello di retribuzione, l’azienda Giovanni Rana ha disposto un ticket mensile pari a 400 euro per le spese di babysitting eventualmente affrontate dai lavoratori che hanno i propri figli a casa (complice la chiusura delle scuole disposta fino al 3 aprile, salvo ulteriori proroghe).

Polizza assicurativa in caso di contagio

Un’ulteriore azione conseguita dalla società guidata dall’amministratore delegato Gian Luca Rana è la stipula di una polizza assicurativa in caso di contagio dal virus Covid-19. L’assicurazione va ad aggiungersi all’aumento del 25 per cento del salario e l’istituzione di un ticket mensile babysitting del valore di 400 euro per tutti i lavoratori che stanno continuando a dare il proprio contributo all’azienda in un momento tanto delicato.

I numeri del pastificio Giovanni Rana

Secondo i dati riportati sul sito ufficiale, il pastificio Giovanna Rana nel 2018 ha chiuso con un fatturato superiore ai 700 milioni di euro, potendo contare su circa 1.000 referenze in 52 nazioni differenti e oltre tremila dipendenti.

In questo momento di crisi e di notizie sempre sconfortanti, la notizia dell’aumento degli stipendi per i dipendenti del celebre pastificio sembra aprire uno spiraglio, considerando anche il numero di aziende e attività in difficoltà che hanno dovuto chiudere per parecchie settimane o quelle costrette a rimanere aperte nonostante il rischio di ammalarsi per chi ci lavora.

Leggi anche: Aziende chiuse, chi lavora e chi no con il coronavirus: sciopero il 25 marzo

[email protected]

Argomenti: ,