Coronavirus, a Taiwan soltanto 50 casi: il modello da seguire contro l’epidemia

Nell’azione del Paese di contrasto al virus hanno giocato un ruolo importante sia l’analisi dei Big Data che una comunicazione trasparente da parte del Governo.

di , pubblicato il
Nell’azione del Paese di contrasto al virus hanno giocato un ruolo importante sia l’analisi dei Big Data che una comunicazione trasparente da parte del Governo.

La nazione di Taiwan dista meno di 100 km dalla Cina. Nonostante ciò, in piena emergenza Coronavirus, il Paese asiatico ha contato soltanto 50 casi. Gli esperti si sono interrogati su come questo sia stato possibile: le risposte rappresentano per tutti gli altri popoli un esempio da seguire, non tanto per questa epidemia ma per quelle successive.

La lezione della Sars: monitor della temperatura negli aeroporti

Nel 2003 Taiwan pagò un alto tributo per l’arrivo della Sars, che causò in tutto il Paese 73 vittime. La nazione asiatica ha saputo però trarre un’importante lezione dall’epidemia dei primi anni Duemila, facendosi trovare preparata nel momento del bisogno. Dopo il 2003, Taiwan ha installato i monitor della temperatura all’interno dei suoi aeroporti, al fine di verificare su ogni passeggero in transito la presenza di febbre o meno (che è uno dei sintomi del Covid-19).

Monitoraggio dei passeggeri in arrivo di Wuhan dalla prima settimana di gennaio

Taiwan è stato il Paese che si è mosso più velocemente per arginare il pericolo che quanto si stesse verificando a Wuhan potesse verificarsi nel suo territorio. Appresa la notizia che la Cina aveva comunicato all’Organizzazione Mondiale della Sanità diversi casi sospetti di polmonite registrati a Wuhan, Taiwan ha iniziato a monitorare le persone provenienti dalla principale città della provincia cinese Hebei dal 20 dicembre in poi, mettendo tutte le persone che presentavano dei sintomi in quarantena. Il 26 gennaio, primo Paese al mondo, Taiwan vietò i voli da Wuhan.

Big data e comunicazione trasparente contro il Coronavirus

Le infrastrutture sanitarie all’avanguardia di Taiwan sono la diretta conseguenza dell’epidemia Sars all’inizio degli anni Duemila. Nell’azione del Paese di contrasto al virus hanno giocato un ruolo importante sia l’analisi dei Big Data che una comunicazione trasparente da parte del Governo e delle autorità sanitarie, trasmettendo ogni ora sia in televisione che alla radio un annuncio in cui viene spiegato come si diffonde e come si previene il nuovo Coronavirus.

Leggi anche: Coronavirus bond: richiesta di aiuto dell’Italia al MES drammatica e pericolosa

[email protected]

Argomenti: , ,