Copertina Maurizio Crozza, puntata di Ballarò del 29 gennaio 2013: l’imitazione di Antonio Ingroia (VIDEO)

Gli elettori sono stanchi della campagna elettorale ma i più provati sono sicuramente i candidati politici, escluso Ingroia

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Gli elettori sono stanchi della campagna elettorale ma i più provati sono sicuramente i candidati politici, escluso Ingroia

La copertina di Maurizio Crozza ha aperto, come di consueto, anche la puntata di Ballarò andata in onda ieri, martedì 29 gennaio 2013.

Puntata speciale di Ballarò con Grillo e Mina

La prima battuta è su Beppe Grillo che ha annunciato il suo ritorno in tv nell’ultima settimana di campagna elettorale: il comico genovese consiglia a Floris di invitare anche Mina per fare il boom di ascolti. Un 60% di share è assicurato!

La campagna elettorale sfinisce i politici

E a proposito di campagna elettorale, Crozza ammette di essere pronto a votare subito piuttosto che subire ancora le stesse facce in tv. Ormai quando si spegne la televisione per qualche secondo resta sullo schermo l’alone con l’immagine di Monti per quanto è onnipresente. Visibilmente provato anche Casini, ospite in studio. Crozza parte da quello che si è sempre detto del leader di Udc “Di politica non capisce niente però almeno è un uomo affascinante” ma ormai del sosia di George Clooney è rimasto ben poco.  Poi, in merito al mancato rinnovamento nel partito, Crozza incalza: “Casini lei non è un politico, è una legge della fisica: nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si ricandita!” Casini è in politica da prima che esistesse il Parlamento, praticamente “Il Parlamento è nato per dare senso a Casini”.

Il Pd riuscirà a perdere le elezioni?

Ma Crozza ne ha anche per il Pd: rivolgendosi ad Anna Finocchiaro, ospite in studio, chiede “Senta Finocchiaro manca solo un mese per perdere le elezioni, dopo il Monte dei Paschi avete qualche altra puttanata da giocarvi?”. E lei sicuramente ci mette del suo, vista anche l’ultimo scivolone sulle bidelle (Anna Finocchiaro: la gaffe sulle bidelle a “Porta a porta”). http://www.youtube.com/watch?v=0CVsM__6xa0

Berlusconi difende Mussolini

Sfinito anche Berlusconi che, dopo essere arrivato senza invito in un museo nel giorno della memoria “dopo aver detto che Mussolini ha fatto anche cose buone si è addormentato, ma non poteva addormentarsi prima?”. Crozza si chiede: “se cominciamo a rivalutare Mussolini, dove arriveremo un giorno: a rivalutare anche Dell’Utri?”. Neanche per il Pdl il rinnovamento è il punto forte: Crozza ringrazia la Meloni, ospite di Floris, per aver presentato di nuovo La Russa.

Crozza si ingroia

Ma il momento più divertente arriva con l’imitazione di Antonio Ingroia: dopo essersi messo la parrucca e la barba, Crozza si cala alla perfezione nei panni di uno sfaticato e poco coinvolgente leader di Rivoluzione Civile. La voce fuori campo lo intervista ma lui non ha voglia di spiegare il programma del suo movimento.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica