Copertina Maurizio Crozza, puntata di Ballarò 12 marzo 2013: grazie Ghedini

Il comico genovese imita l’avvocato di Berlusconi alla ricerca di malattie improbabili e poi immagina un papa brasiliano

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Il comico genovese imita l’avvocato di Berlusconi alla ricerca di malattie improbabili e poi immagina un papa brasiliano

La puntata di ieri, 12 marzo, di Ballarò è stata introdotta dalla pungente copertina di Maurizio Crozza. Con sapiente ironia il comico genovese ha saputo prendere ispirazione dai principali eventi politici e sociali degli ultimi giorni.

Berlusconi e il legittimo impedimento: i parlamentari del Pdl sfilano per lui

Si parte con il legittimo impedimento di Berlusconi. Crozza ringranzia Ghedini per aver contribuito a rendere più colti gli italiani: ora infatti tutti sappiamo che cos’è l’uveite. Il comico si lancia nell’imitazione del legale di Berlusconi, immaginandolo mentre sfoglia le pagine della enciclopedia medica in cerca della diagnosi adatta. Approfittando della presenza della Prestigiacomo in studio Crozza fa poi riferimento alla manifestazione dei parlamentari dei Pdl davanti al tribunale di Milano. https://www.youtube.com/watch?v=0kJpSmSAjNE

Fumata nera: chi sarà il nuovo Papa?

La copertina si chiude con il Conclave: come da copione la prima fumata è stata nera. Ma chi sono i nomi più gettonati in Vaticano? Crozza fa sapere che Scola ha già 50 voti: per convincere gli altri ha infatti presentato un programma di 8 punti. Gli interventi primari del suo pontificato sarebbero: dimezzamento dei cardinali, abolizione delle diocesi, 1 milioni di posti da chirichetto, restituzione della questua, abolizione dell’Imu.. ah, no quella è già stata abolita. Poi ci si sofferma sull’ipotesi di un papa brasiliano: Crozza lo immagina dire la messa a ritmo di samba.    

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica