Copertina Maurizio Crozza, puntata Ballarò ieri 26 febbraio 2013

Bersani: “Grillo adottami”, Ingroia fa il biglietto per il Guatemala e Fini di Futuro e Libertà è finalmente libero di organizzare il suo futuro

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Bersani: “Grillo adottami”, Ingroia fa il biglietto per il Guatemala e Fini di Futuro e Libertà è finalmente libero di organizzare il suo futuro

Torna l’appuntamento del martedì con Ballarò e torna, in apertura, la copertina di Maurizio Crozza. L’argomento della puntata di ieri, 26 febbraio 2013, non può non essere il risultato parzialmente inaspettato delle elezioni politiche.  

Crozza imita Bersani affranto

Il comico genovese entra in versione Bersani, vincitore ma sconfitto.  Evidentemente l’operazione “smacchiamo il giaguaro” è stata più complicata del previsto “il giaguaro era indelebile”. “Siamo arrivati primi ma non abbiamo vinto. E’ come dire alla bella del paese: non me l’hai data ma mi è piaciuto lo stesso”. Alla fine il leader del Pd lancia un appello a Beppe Grillo: “adottami, mangio poco, non sporco e non ti smacchio anche il camper”.

Antonio Ingroia torna in Guatemala

Ma Pierluigi Bersani non è l’unico politico uscito perdente dal voto. Per Antonio Ingroia è stata una vera e propria disfatta anche se l’ex pm non sembra preoccupato e ha già organizzato un nuovo “movimento” preparando un nuovo manifesto, anzi un manifestino, ovvero un “biglietto”. Il suo unico seggio è infatti lato finestrino e di sola andata per il Guatemala. E a proposito di ex magistrati il pensiero va anche ad Antonio Di Pietromannaggia ad Ingroia che mi ha ingroiato”.

Fini a piede libero

Tra i grandi esclusi del nuovo Parlamento c’è Gianfranco Fini. Ma Crozza fa notare che a modo suo ha vinto: il suo movimento infatti si chiama Futuro e Libertà e in effetti ora l’ex presidente della Camera sarà libero di organizzare il suo futuro.

Come curare l’italianità

Il comico genovese chiude con una riflessione sull’ingovernabilità del nostro Paese. Perché stupirsi di questo fatto? Fa parte del nostro essere italiani, sarebbe come commentare la presenza del deserto in Marocco e degli inglesi nel Regno Unito. Ci vorrebbe una cura efficace, ad esempio germanin forte o il francesin effervescente o norvegina gocce. Basta con l’itaulin…supposte.   http://www.youtube.com/watch?v=zC-4jKxSwSk

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica