Concorso scuola 2012: sedi prova preselezione e quiz on line

Finalmente online l'elenco delle sedi delle prove di preselezione e la batteria dei 3500 quiz divisi in 70 simulazioni della prova preselettiva.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Finalmente online l'elenco delle sedi delle prove di preselezione e la batteria dei 3500 quiz divisi in 70  simulazioni della prova preselettiva.

Ieri sera alle ore 20,00 circa, sul sito del Miur sono state pubblicate le sedi dove si svolgeranno le prove di preselezione. Ogni candidato, cercando il suo nome in ordine alfabetico. Il proprio nome va ricercato nella regione in cui si è fatta la domanda di partecipazione al concorso e non a quella di appartenenza. Una volta trovato il proprio nominativo viene specificata la scuola, l’indirizzo in cui è ubicata, la città, la data e l’orario della propria sessione di esame. Poco dopo è stata pubblicata online anche la batteria dei quiz con cui i candidati al concorso potranno esercitarsi; i 3500  quiz sono suddivisi in 70 simulazioni di prova di esame che i candidati potranno ripetere tutte le volte che vorranno. Per accedere ai quiz bisogna inserire il proprio codice fiscale, in questo modo apparirà una schermata che ogni volta mostrerà i propri dati relativi alla prova di preselezione (scuola, città, indirizzo, data e ora). Ogni volta che una prova viene ripetuta le domande vengono riproposte in maniera casuale, mai nello stesso ordine, per non dare modo di essere memorizzate. Il sistema non comunica tra l’altro le risposte giuste qualora si diano risposte sbagliate e non segnala neanche le risposte sbagliate nel caso non si superi il test (quindi non si ottenga il punteggio minimo di 35 punti); questo è un grosso deficit perchè non sapendo quali sono le domande a cui non si è data la giusta risposta non è possibile correggersi. L’unica cosa buona di tutto questo sistema è che i candidati possono prendere confidenza con il sistema informatico che useranno il giorno della prova di esame, senza avere brutte sorprese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Cittadinanza attiva