Come il coronavirus ha cambiato (e cambierà) la mobilità

L'impatto del coronavirus sulla mobilità e sui mezzi di trasporto.

di , pubblicato il
Come il coronavirus ha cambiato (e cambierà) la mobilità

Il coronavirus ha avuto un forte impatto anche sulla mobilità, che è cambiata molto con l’arrivo della pandemia. Come è cambiato il trasporto in tal senso?

Il tracollo dei mezzi pubblici

Gli italiani, continuano ad affidarsi all’auto per gli spostamenti, molto più del passato. Il trasporto pubblico, che sia metro, bus, treno o aereo, ora è percepito come più pericoloso e di conseguenza si tende ad usare maggiormente quello privato. Anche i monopattini hanno visto un boom negli ultimi mesi, tanto che 1 italiano su 2 lo userebbe ma solo con regole severe. Questa fotografia è stata scattata dal 17esimo Rapporto Audimob sulla Mobilità degli italiani realizzato da Isfort in collaborazione con CNEL e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Agens. 

La pandemia ha cambiato del tutto gli spostamenti, che sono scesi del -67% al giorno e -84% dei passeggeri per km percorsi. Usare l’auto, resta un modo per proteggersi dalla pandemia e stare meno a contatto con altre persone per andare al lavoro o per gli spostamenti quotidiani. I minori spostamenti, poi, hanno avuto un effetti positivo anche sugli incidenti che sono calati fino all’85% durante il mese di aprile scorso.

Il boom dei monopattini

Nel report si legge che:

Questo 2020 sta segnando nella mobilità dei cittadini una linea netta di cesura rispetto ad alcune tendenze consolidate della domanda. Il primo punto di rottura è determinato dall’andamento dei volumi di mobilità. Se nel biennio 2017-2019 si era assistito ad una ripresa della domanda, dopo una fase quasi decennale di riduzione , nel 2020 si è registrato l’atteso crollo verticale durante il lockdown, stimabile nell’ordine del 67% in meno di spostamenti giornalieri e dell’84% in meno di passeggeri-km percorsi.

Ad emergere, oltre che una minore mobilità in generale e l’uso dell’auto, anche la paura dei mezzi pubblici e una passione crescente per mezzi alternativi come i monopattini, dove però c’è una certa preoccupazione per la sicurezza.

Vedi anche: Come il 5G rivoluzionerà il traffico automobilistico

[email protected]

Argomenti: ,