Città italiane più inquinate d’Europa: quanto costano trasporto pubblico e auto privata

Le città italiane sono tra le più inquinate d'Europa: il confronto tra costo dei trasporti pubblici e auto.

di , pubblicato il
Le città italiane sono tra le più inquinate d'Europa: il confronto tra costo dei trasporti pubblici e auto.

Le città italiane sono sempre più inquinate. Lo abbiamo visto anche nell’ultimo rapporto di Legambiente, che ha incoronato Torino come la città con PMI alle stelle, seguita da altri capoluoghi. Ma la città piemontese non è la sola a dover affrontare il problema dell’inquinamento. Le grandi città italiane, bene o male, detengono tutte il triste primato di luoghi pieni di smog e NO2 superiori ai limiti. Roma, insieme a Parigi, si trova al settimo posto con una concentrazione media annua di 28 microgrammi/metrocubo e se paragonata rispetto alla media europea, che si attesta intorno al 16,3%, la percentuale italiana è troppo elevata. Non fanno eccezioni città come Milano,Palermo e Napoli, oltre a Torino e Roma. Spesso, infatti, il problema delle nostre città è proprio quello di dover far fronte a sistemi di trasporto pubblico non di prim’ordine con bus e treni carichi di pendolari e in ritardo, una realtà ancor più presente in città come Milano e Roma.

Se al problema dell’inquinamento ambientale si cerca di far fronte organizzando giornate senza auto, stop al traffico e blocchi vari, è anche giusto poter confrontare quanto costa il trasporto italiano e se davvero vale la pena sostituirlo all’auto, perché utilizzare i mezzi pubblici invece dell’auto farebbe risparmiare denaro e magari aiuterebbe anche a ridurre le polveri sottili. Vediamo questo interessante confronto suggerito da Quifinanza.

Quanto costano i trasporti nelle nostre città inquinate

Milano, ad esempio, è sicuramente una delle città italiane dove i trasporti pubblici funzionano meglio: 5 linee della metro, tram, bus e treni locali che collegano il centro all’hinterland e altri paesi lombardi. Andando a lavoro in metro rispetto all’auto non fa risparmiare tempo, si parla di 5/7 minuti in meno del trasporto pubblico rispetto alla macchina ma è sicuramente il portafogli a giovarne.

Il costo del biglietto dei mezzi a Milano è di 1,50 euro mentre la spesa per la benzina è sicuramente superiore. Si stima un costo di 2,31 euro per un veicolo a benzina che scende a 1,44 euro per le auto diesel. Se si ha l’abbonamento poi, il costo scende ancora. A vincere questa sfida è dunque la metro/bus o tram rispetto al mezzo privato.

La situazione è molto simile a Roma, dove un tragitto medio in città di una ventina di minuti costa 1,50 euro con la metro e di poco sopra con l’auto a benzina. Si risparmierebbe con l’auto a gasolio e diesel o usufruendo direttamente dell’abbonamento mensile dei mezzi. Nel caso di Roma il trasporto pubblico sembra andare a parimerito con l’auto ma è il traffico il vero problema e bisogna anche contare il costo del parcheggio.

A Torino, in linea di massima, il costo del biglietto della metro (1,50 euro) non è tanto meno caro del costo dell’auto a benzina per un tragitto in città di 15 minuti. In ogni caso, le soluzioni più economiche restano l’abbonamento dei mezzi, o le auto elettriche o le auto a GPL o diesel. 

Leggi anche: Città italiane più pulite e più inquinate: la classifica che non stupisce

Argomenti: ,