Chiusure Lombardia, Piemonte, Lazio e Campania: che cosa cambia

Chiusure già in 4 regioni, tra autocertificazione e coprifuoco: che cosa cambia.

di , pubblicato il
Chiusure covid Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte

Chiusure in Lombardia, Piemonte, Lazio e Campania. Nell’attesa di capire se ci saranno nuove restrizioni a livello nazionale, è scattato il coprifuoco nelle 4 Regioni in cui i contagi stanno salendo in maniera esponenziale. 

Che cosa cambia in Lazio

Nelle ultime ore anche il Lazio ha deciso di allinearsi con la Lombardia e la Campania e Nicola Zingaretti ha firmato l’ordinanza con il coprifuoco dalle 24 alle 5. Si potrà uscire solo per motivi di lavoro e urgenza che dovranno essere giustificate con un’autocertificazione. Sempre in Lazio è stato deciso che le Università potranno garantire la presenza per il 75% tranne le matricole, mentre nei licei sarà al 50%. Le nuove restrizioni saranno valide dal 23 ottobre per 30 giorni, mentre per le scuole avranno una validità da lunedì 26 ottobre. Chiunque vorrà circolare dopo le ore 23, dovrà munirsi di autocertificazione che dovrà comprovare la necessità di lavoro, salute o urgenza. 

Che cosa cambia in Lombardia, Campania e Piemonte

Autocertificazione anche in Campania e Lombardia, dove è scattato il coprifuoco dalle ore 23, mentre in Piemonte e Liguria si è deciso per una linea più morbida. 

In Lombardia durante il fine settimana saranno chiusi i centri commerciali non alimentari, saranno aperti solo i negozi di prima necessità e le farmacie. In Campania, oltre alla chiusura dalle 23 alle 5 di negozi e locali pubblici, De Luca ha disposto il divieto di spostarsi tra le province senza motivi di salute, lavoro o urgenza. Le scuole invece riapriranno il 30 ottobre.  

Anche in Piemonte scatterà la chiusura dei centri commerciali durante il fine settimana. Da sabato resteranno aperti solo alimentari e farmacie mentre dal 26 ottobre, sempre in Piemonte, scatterà l’obbligo per le scuole di seguire il 50% di didattica a distanza.

Anche in Liguria si prevede il 50% di didattica a distanza e il 50% in presenza, saranno chiusi circoli e centri culturali dalle ore 24.

Vedi anche: Coronavirus: coprifuoco e chiusure in Lombardia, che cosa cambia fino al 13 novembre

[email protected]

Argomenti: ,