Cercasi arrotini: stipendio da 1.100 euro ma nessuno vuole farlo

La storia dell'azienda che cerca arrotini ma non riesce a trovarli.

di , pubblicato il
La storia dell'azienda che cerca arrotini ma non riesce a trovarli.

Cercasi arrotini. Sembrano lontani i tempi in cui questo tipo di lavoro era richiesto e forse è anche questo il motivo per cui nessun candidato ha finora risposto all’annuncio di lavoro di un’azienda di Novate Milanese, la “Eurocoltellerie”, che da tempo sta cercando arrotini senza però trovarli. 

L’azienda che non trova arrotini

D’altronde non è neppure la prima volta che alcune aziende cercano personale senza riuscire a trovarlo. Ne abbiamo parlato varie volte, anche in passato, affrontando il tema del mercato del lavoro e della ricerca da parte di giovani o meno giovani che non riescono a trovare un’occupazione ma anche di aziende che seppur promettendo un contratto sembrano avere difficoltà a reperire personale. 

Leggi anche: Azienda cerca 20 dipendenti ma non li trova: l’ennesima storia italiana che fa riflettere

Azienda cerca 70 nuovi dipendenti ma nessuno risponde: dove sta il problema?

Il caso è emerso durante il programma “Mattino Cinque”, dove l’amministratore delegato dell’azienda in questione ha fatto una sorta di appello, spiegando che da tempo sta cercando un arrotino ma che nessuno sembra interessato nonostante lo stipendio parta da 1100 euro del contratto nazionale industria e può arrivare a 1500-1600 euro al mese in base ai carichi di lavoro. “I giovani non vogliono sporcarsi le mani, fare i turni o lavorare nel weekend” avrebbe detto l’ad dell’azienda spiegando che in otto mesi solo tre cv sono giunti all’attenzione, un numero davvero esiguo se si pensa in quanti stanno cercando lavoro nel nostro paese e lamentano la mancanza di opportunità. Probabilmente, come ha fatto notare l’imprenditore, il problema è legato al tipo di lavoro che viene visto come sporco.

 

I casi passati

Il caso dell’azienda milanese non è l’unico, qualche mese fa era balzata agli onori della cronaca la storia di alcuni ristoranti della Riviera Romagnola che non riuscivano a trovare giovani stagionali. In altre occasioni, invece, il problema era relativo alle capacità dei candidati, ossia la mancata formazione che spesso scuola e università non riescono a trasmettere ai giovani e di conseguenza le aziende non trovano la persona da assumere. 

Leggi anche: La fuga dei lavoratori stagionali a Gabicce: hotel senza personale, colpa del reddito di cittadinanza

Per rettifiche, domande, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: ,