Centri commerciali chiusi in Lombardia: quali negozi chiuderanno il weekend?

Dopo il Piemonte, centri commerciali chiusi il fine settimana anche in Lombardia, si attende l'ordinanza.

di , pubblicato il
Nuovo Dpcm negozi aperti zona rossa

In questi giorni non si parla altro che di chiusure e lockdown notturni nelle città e regioni italiane. Mentre in Campania e Lombardia si parla di coprifuoco dopo le ore 23, in Piemonte si è deciso per la chiusura dei centri commerciali durante il weekend, una decisione che potrebbe arrivare anche per la Lombardia

Si va verso la chiusura dei centri commerciali

Durante una riunione con Attilio Fontana e i sindaci dei Comuni lombardi, una nota della Regione ha specificato che: «tutte le parti intervenute hanno condiviso l’opportunità della chiusura, nelle giornate di sabato e domenica, della media e grande distribuzione commerciale, tranne che per gli esercizi di generi alimentari e di prima necessità».

Di fatto, anche in Lombardia, si va verso la chiusura di centri commerciali durante il weekend, anche se non è ancora chiaro a quali negozi ci si riferisce. Guardando al decreto legislativo 114 del 31 marzo 1998, si possono intendere medie strutture di vendita con superfici da 151 a 1500 metri quadrati nei comuni che hanno una popolazione con meno di 100mila abitanti e grandi strutture nel caso di comuni con più di 100mila casi.

Che negozi chiuderanno?

In sostanza la chiusura potrebbe arrivare per quei negozi di grandi dimensioni che vendono prodotti non di prima necessità mentre rimarrebbero aperti i negozi di generi alimentari e i supermercati. Si attende dunque l’ordinanza per capire quali attività saranno chiuse durante il weekend in Lombardia mentre da giovedì 22 ottobre scatterà il coprifuoco in tutta la Regione, con divieto di spostamento dalle 23 alle 5 del mattino. Da questo orario saranno chiuse tutte le attività commerciali e ci si potrà spostare solo per lavoro, urgenza o motivi di salute. “Credo sia opportuno prendere un’iniziativa come questa che è simbolicamente molto importante ma non dovrebbe avere delle conseguenze di carattere economico particolarmente gravi che non lasciare che la situazione peggiori” ha detto Attilio Fontana intervenendo a Quarta Repubblica.

Vedi anche: Coronavirus, la mappa delle chiusure in Italia: lockdown, piazze e strade

[email protected]

Argomenti: ,