Case sulla neve: ecco dove conviene affittare low cost

Dove trovare affitti brevi durante le vacanze di Natale, le mete low cost secondo alcuni noti operatori.

di , pubblicato il
Regole a Natale anche per spostamenti, vendita skipass e vacanze sulla neve

Con l’arrivo della stagione invernale sempre più italiani decidono di passare qualche giorno in montagna e la tendenza va verso gli affitti brevi che solo nel 2018 sono cresciuti del 25%. Affittare case in montagna per brevi periodi è una soluzione sempre più apprezzata dalle famiglie o da gruppi di amici che in questo modo possono risparmiare. 

Mete low cost per affittare casa in montagna

Ovviamente chi non ha la fortuna di poter comprare case in montagna può optare per l’affitto breve, solitamente si tratta di 4 o 5 notti, a volte di più, con questa modalità che sta prendendo sempre più piede. A riportare la lista delle mete low cost per affittare casa in montagna ci ha pensato Il Sole 24 ore, che ha redatto una lista considerando famiglie e single che vogliono passare qualche giorno sulla neve. 

Secondo il portale CaseVacanza.it, il Trentino vince su tutte anche per l’ottimo rapporto qualità prezzo. In lizza ci sono Marilleva con 73 euro al giorno, Ossana, 74, e Molveno con 82 euro mentre il periodo considerato è tra la fine di dicembre e i primi di gennaio. In Lombardia, invece, spiccano Montecampione con 76 euro a notte, e Livigno con 82, in provincia di Sondrio Grosio, Madesimo e Aprica tra 90 e 92 euro mentre in Piemonte conviene Valdieri, Cuneo a 84 euro. Per chi vuole affittare in Abruzzo il prezzo medio è di 100 euro a notte per 4 persone a Rocca di Cambio, 108 euro a Pescasseroli. Prezzi simili in Valle d’Aosta con Morgex a 101 euro e Arvier con 107 euro. Più care alcune località dell’Alto Adige e Veneto come Canazei  (105 euro), Transacqua (109), Pieve Tesino (110), Cavalese (115) e Alleghe, in Veneto, con 117 euro.

Tecnocasa e Rentalia

Secondo Tecnocasa, invece, considerando un bilocale di 4 posti durante la settimana di Natale le zone più convenienti sono la Valle del Gran San Bernardo con 350 euro, Saint Vincent tra 500-600 euro, Roccaraso tra 500-700 e Molveno 800-1200.

Località come  Gressoney, Cervinia e Champoluc sono essenzialmente più care con prezzi oltre mille euro. 

La classifica stilata da Rentalia, invece, si è basata su località in cui soggiornare a meno di 100 euro a notte durante il periodo di Natale: a Camigliatello Silano (Cosenza)  si parte da 10 euro, 20 euro a Frabosa (Cuneo) 20 euro che diventano 30 e all’Abetone 50 ad Asiago (Vicenza), 55 euro a Marilleva (Trento) e Roccaraso-Rivisondoli (L’Aquila). E ancora fino a 57 euro a  Valtournenche (Aosta), 78 euro a San Martino di Castrozza, 89 a Canazei e Montjovet e infine 90 euro a Molveno-Andalo.

Leggi anche: Costo della vita e stipendi: tra affitti e mezzi pubblici le città più care

 

Argomenti: ,