Case a 1 euro: riparte l’iniziativa nel comune di Salemi

Torna il progetto delle case a 1 euro anche a Salemi, come funziona.

di , pubblicato il
Case a 1 euro Bisignano

Il comune di Salemi ripropone l’iniziativa Case a 1 euro, a distanza di 13 anni dalla prima volta, quando nel 2008 l’allora sindaco Vittorio Sgarbi promosse per primo in Italia il progetto. Da allora, il piano che prevede la vendita degli immobili abbandonati al prezzo simbolico di 1 euro è stato adottato da centinaia di comuni, dal nord al sud. In alcuni casi, inoltre, il progetto è stato ripreso anche dai media stranieri, come dimostra il recente exploit nato attorno al borgo di Laurenzana.

Case a 1 euro a Salemi: i dettagli dell’iniziativa

Le persone interessate all’iniziativa Case a 1 euro a Salemi possono trovare tutte le informazioni dettagliate del bando collegandosi al sito 1eurohomme.it. Nel breve-medio termine la home page del portale ospiterà i progetti studiati dall’amministrazione comunale per rivitalizzare il centro storico del borgo, avendo come obiettivo primario il rilancio del turismo.

Dalla home page di 1eurohomme.it ci si sposta su Come funziona, da dove è possibile scaricare la documentazione (inclusi gli allegati). A questo punto, dopo aver compilato i moduli richiesti, è sufficiente inviare la domanda tramite lettera raccomandata all’indirizzo “Comune di Salemi, Piazza Dittatura n.1, 91018 Salemi (TP)”.

Chi lo desidera, può richiedere maggiori informazioni sul progetto Case a 1 euro del comune siciliano chiamando il numero di telefono 366 6210377. In alternativa, può inviare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

I dettagli dell’iniziativa sono riportati all’interno della sezione Faq. Si ricorda che chi compra casa a Salemi al prezzo simbolico di 1 euro deve impegnarsi a ristrutturare l’immobile entro tre anni dall’acquisto, non è invece richiesto il trasferimento della residenza.

Non solo il borgo di Salemi, gli altri borghi che aderiscono all’iniziativa

Il borgo di Salemi è solo l’ultimo in ordine cronologico ad aver rilanciato o aderito al progetto Case a 1 euro.

Tra i comuni più gettonati ci sono – ricordiamo – Maenza, Castiglione di Sicilia, Biccari e Delia.

Da vario tempo, ormai, sono sempre di più i borghi che cercano di rilanciare il territorio con le case al prezzo simbolico. Si tratta di un modo per riqualificare i vecchi centri abbandonati e promuovere il ripopolamento degli stessi.

Vedi anche: Case a 1 euro, ecco tutte le offerte attive in Italia

[email protected]

Argomenti: ,