Carburanti: torna la calma sulla rete

Il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,547 euro/litro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,547 euro/litro

Torna subito la tranquillità dei prezzi sulla rete carburanti nazionale. Dopo i ribassi registrati ieri da Tamoil, infatti, non si segnalano oggi nuovi interventi sui prezzi raccomandati da parte delle compagnie, mentre le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo ripiegano leggermente (in particolare sul diesel) a valle del rimbalzo della seduta precedente.

Sul territorio, di conseguenza, prezzi praticati senza particolari sussulti. Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8h00 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,547 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,546 a 1,566 euro/litro (no-logo a 1,525). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,415 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,415 a 1,429 euro/litro (no-logo a 1,396). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,676 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,652 a 1,765 euro/litro (no-logo a 1,564), mentre per il diesel la media è a 1,549 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,525 a 1,634 euro/litro (no-logo a 1,435). Il Gpl, infine, va da 0,636 a 0,658 euro/litro (no-logo a 0,631).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Prezzi carburante