Cambiamento climatico: nuove sfide e opportunità di investimento per le imprese

Da una parte, le perdite sono stimate dai 2 ai 43 trilioni di dollari, mentre le opportunità di investimento raggiungono i 26 trilioni di dollari.

di , pubblicato il
Da una parte, le perdite sono stimate dai 2 ai 43 trilioni di dollari, mentre le opportunità di investimento raggiungono i 26 trilioni di dollari.

Luglio 2019 è stato il mese più caldo mai registrato negli ultimi 140 anni. La notizia, di qualche giorno fa, è stata rilanciata dai principali quotidiani e media internazionali. Rispetto al periodo pre-industriale, la temperatura è stata superiore di 1,2 gradi. Superato anche il record storico di luglio 2016, dove giocò un ruolo fondamentale el Nino. Nonostante gli accordi di Parigi prevedano come obiettivo quello di contenere l’aumento entro i 2 gradi, di questo passo difficilmente i Paesi industrializzati riusciranno nell’intento.

Da qui le nuove sfide, ma anche opportunità di investimento per le aziende.

Il ruolo delle imprese

In un interessante approfondimento pubblicato su Agi dal giornalista Emanuele Perugini, sono stati posti i riflettori sulle nuove sfide per la corporate governance, strettamente collegate al cambiamento climatico. Quali sono i progetti della proprietà? Quali le strategie per “governare” gli effetti che il nuovo clima porterà sulla scena economica nel corso dei prossimi anni? Sono in programma analisi concrete (ad esempio la valutazione del risk management) sugli impatti che il cambiamento climatico avrà sull’azienda? Tutte domande con cui il board di ogni singola società dovrebbe confrontarsi e trovare una risposta adeguata ed efficace.

Perdite finanziarie e opportunità di investimento

Emanuele Perugini, nell’articolo intitolato “Imprese e cambiamento climatico: le nuove sfide per la corporate governance”, ha posto in evidenza i numeri delle stime elaborate da Economist Intelligence Unit e New Climate Economy, a proposito delle perdite finanziarie e – allo stesso tempo – delle opportunità di investimento. Da una parte, le perdite sono stimate dai 2 ai 43 trilioni di dollari, mentre le opportunità di investimento raggiungono i 26 trilioni di dollari. I primi numeri corrispondono alle potenziali perdite finanziarie derivanti dai cambiamenti climatici, i 26 trilioni di dollari rappresentano invece le opportunità di guadagno di fronte all’adattamento e (in egual misura) mitigazione cambiamento climatico.

Leggi anche: Lavoro: figure che le aziende cercano ma non trovano, boom per i mestieri tecnologici

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>