Cambiamenti climatici e aumento dei prezzi: cosa c’entrano caffè e cacao

Cacao, caffè, birra e altri prodotti: i cambiamenti climatici potrebbero provocare rialzi di prezzi e danni alle produzioni.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Cacao, caffè, birra e altri prodotti: i cambiamenti climatici potrebbero provocare rialzi di prezzi e danni alle produzioni.

Il riscaldamento globale inciderà sui prezzi di alcuni prodotti? Che il problema legato ai cambiamenti climatici ha sicuramente a che fare con l’aumento dei prezzi di alcuni prodotti appare sempre più chiaro. Il clima impazzito non solo metterà a rischio le colture ma rischierà di far salire i prezzi alle stelle. La previsione a lungo termine appare disastrosa.

Come il riscaldamento globale inciderà sui prezzi

Alcuni recenti rapporti sul riscaldamento globale avevano messo in relazione l’effetto che questo potrebbe avere su alcuni prodotti, in particolare caffè e cacao. Tutto si riduce al fatto che il cambiamento del clima andrebbe ad impattare negativamente su alcuni paesi produttori di cacao o caffè, con la conseguenza che a rimetterci sarebbero i costi che diventerebbero proibitivi a causa di un’offerta minore.  Secondo quanto riporta Wired, che cita uno studio dell’Economic case for climate action, i cambiamenti climatici e tutti gli effetti negativi correlati, soltanto negli Usa, provocheranno 360 miliardi di dollari all’anno di perdite. Cifre enormi.

Cacao e Caffè nella lista nera

Molti paesi non saranno più in grado di produrre una notevole quantità di caffè a causa dell’innalzamento della temperatura e non saranno le uniche produzioni a rimetterci. Entro il 2050 molti prodotti, oltre a costare di più, dovranno dimezzare la produzione. Solo l’affare caffè vale 100 miliardi dollari ed è uno dei prodotti oggetto di scambio dopo il petrolio. Basti pensare che il caffè è uno dei prodotti più consumati, non soltanto in Italia che è certamente il paese dove se ne bevono quantità industriali. Globalmente se ne bevono 2,25 miliardi di tazze al giorno. Stessa cosa vale per il cacao. I cambiamenti climatici renderanno i terreni dove questo viene prodotto, soprattutto in Ghana e Costa d’Avorio, non più adatti per via delle temperature sempre più alte con la conseguenza di una produzione troppo cara e prezzi al consumo ugualmente folli. Ma cacao e caffè non saranno gli unici prodotti. A subire un’impennata saranno anche birra, tè e tutti quei prodotti non basilari nella dieta ma con un mercato molto competitivo.

Leggi anche: Rincari bollette luce e gas, vino, pasta, verdura: perché i prezzi potrebbero crescere ancora

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia, Economia USA, Inchieste alimentari e scandali economici