Calendario 2017, anno della riscossa per i lavoratori: ecco tutti i ponti possibili

Il calendario 2017 sembra una ritorsione dei lavoratori, dopo un 2016 scarno di ponti. Al solo guardarlo, il settore turistico dovrebbe festeggiare.

di , pubblicato il
Il calendario 2017 sembra una ritorsione dei lavoratori, dopo un 2016 scarno di ponti. Al solo guardarlo, il settore turistico dovrebbe festeggiare.

Se il 2016 è stato “sfortunato” per i lavoratori italiani, i quali hanno visto ridursi al lumicino le possibilità di fare ponte, a cavallo tra una data festiva e un’altra, il calendario del 2017 è foriero di tante novità positive per loro, tanto da poterlo considerare l’anno della riscossa dopo quello appena trascorso, che in più di un’occasione è parso essere stilato dai “padroni”, se volessimo utilizzare una terminologia bolscevica. Iniziamo dall’Epifania: quest’anno cade di venerdì; come dire, che questa settimana lavorativa, la prima dell nuovo anno, durerà solo quattro giorni. Considerando che la vigilia di Natale sia caduta di sabato e che il Natale è stato di domenica, ci può più che stare.

Scorrendo avanti il calendario, scopriamo che Pasqua e Pasquetta cadono quest’anno rispettivamente il 16 e il 17 di aprile, cioè a una settimana di distanza dal 25 aprile, giorno della Liberazione, che sarà un martedì. Questo significa lavorare a singhiozzo per una decina di giorni, dato che chi rientrasse in ufficio il 17 potrebbe contare su un lungo fine settimana, facendo ponte il lunedì successivo e, quindi, avendo a disposizione per riposarsi o partire ben quattro giorni. (Leggi anche: Tutti i ponti festivi del 2017)

Bene maggio e giugno per le vacanze

Non è finita, perché l’1 maggio, Festa dei Lavoratori, sarà quest’anno di lunedì. Ecco spuntare un altro lungo weekend, altra possibilità ghiotte – la terza in un paio di settimane – per il settore del turismo, che già si frega le mani.

Pensate mica che sia finita qui? Niente affatto. Il 2 giugno, Festa della Repubblica, non ti cade di venerdì? Altro lungo weekend, altre possibili gite fuori porta, altre occasioni per alberghi, b&b, ristoranti, musei, montagna e (clima, permettendo) stazioni balneari.

 

 

 

 

Altri ponti tra Ferragosto e Ognissanti

E arriviamo a Ferragosto. Forse in molti saranno già in ferie, ma per chi lavorasse ancora, sappiate che il 15 agosto è un martedì. Facendo ponte il giorno prima, si potranno gustare quattro giorni di vacanza, magari dopo essere rientrati già dalle ferie o in previsione di quelle che ci accingiamo a prenderci.

No, non è finita. Quasi come una maledizione per gli imprenditori, l’1 novembre, Giorno di Ognissanti, è un mercoledì. Ok, troppo a metà settimana per fare ponte, ma chi avesse ancora a disposizione ferie non godute potrebbe saltare o i primi due giorni o gli ultimi due della settimana lavorativa, che diverrebbe flash.

Lunghi weekend anche a dicembre

Per fortuna delle imprese, lo sballo dei lavoratori si chiude con dicembre, anche se l’ultimo mese dell’anno sarà ancora propizio per questi ultimi. Già, l’Immacolata cade di venerdì; sarà l’ennesimo ponte dell’anno, ma ancora meglio andrà per i lavoratori milanesi, che festeggiando Sant’Ambrogio il 5, potranno godere di 5 giorni di vacanza di fila.

Infine, l’ultima delle feste comandate: qui c’è una mezza delusione per i lavoratori, perché il 24 e il 31, le due vigilie per antonomasia, cadranno entrambe di domenica, ma Natale sarà un lunedì e Santo Stefano di martedì. Diremmo, più che sufficienti per rifarsi. Certo, che ci sono tutte le condizioni per dare una mano santa al turismo italiano. Sembra che il calendario 2017 lo abbiano scritto gli albergatori, con buona pace della produttività, che potrebbe anche andare a farsi benedire quest’anno. (Leggi anche: Il 2017 sarà l’anno dei ponti)

Argomenti: ,